La The Flexx Pistoia domina un’Olimpia distratta e sciupona: i toscani vincono per 85-74

Successo fondamentale per le speranze playoff della The Flexx Pistoia che si impone di 11 punti sulla banda di Repesa apparsa stanca e priva di idee.

La The Flexx Pistoia centra l’impresa anche contro Milano al PalaCarrara e adesso può guardare con fiducia al prosieguo del campionato soprattutto in ottica playoff. La squadra di Repesa ha pagato le poche alternative dovute ad un roster falcidiato dagli infortuni e la quarta partita in otto giorni. La Flexx Pistoia ha potuto giocare forte anche del sostegno di un PalaCarrara davvero gremito che ha spinto i propri beniamini incessantemente verso la grande ed ennesima impresa contro una big del campionato.

petteway pistoiaI toscani si sono imposti con il punteggio di 85-74 infliggendo alle Scarpette Rosse la terza sconfitta consecutiva dopo le due già patite in settimana in Eurolega, ed hanno interrotto la striscia positiva di successi in campionato che durava da sei settimane. Nonostante il ko, l’Olimpia Milano rimane saldamente in testa al campionato con 8 punti di vantaggio sulle immediate inseguitrici, un bottino davvero cospicuo che difficilmente potrà essere rimontato.

Troppi gli errori ed i blackout difensivi per la squadra di Repesa, nella quale ha debuttato (fra luci e ombre) il nuovo acquisto Tarczewski. Il calvario degli infortuni è proseguito anche nella sfida del PalaCarrara per la squadra meneghina, che ha dovuto fare a meno a gara in corso di McLean (problemi al polso) e Kalnietis (adduttore). Solo in avvio la squadra di Repesa ha fatto vedere cose buone grazie al tandem Hickman-Macvan che ha consentito agli ospiti di volare fino al +7.

Poi i ritmi sono calati e le troppe palle perse hanno consentito ai locali di rimontare e portarsi sul 40-32 al 17′. Si segna pochissimo in apertura di ripresa poi la nuova fuga della The Flexx Pistoia che si porta ancora avanti di 7 (60-53) al 29′. Un parziale di 7-0 firmato dall’ex Cinciarini consente agli ospiti di potersi rimettere in corsa ma le amnesie difensive e i troppi contropiedi subiti hanno consentito a Petteway, Moore e Antonutti di incrementare il vantaggio dei toscani. Il fallo antisportivo di McLean nel finale è la pietra tombale per le speranze di rimonta di Milano che cede per 85-74 tra il tripudio dei tifosi del PalaCarrara.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi