La Germani Brescia incassa la prima sconfitta: Sassari vince all’ultimo sospiro




Bel successo per la Dinamo Sassari che si impone per un solo punto sul parquet dell’imbattuta Germani Brescia.

La Germani Brescia perde l’imbattibilità in campionato nell’anticipo interno contro la Dinamo Sassari. Dopo aver inanellato 9 vittorie consecutive, senza mai perdere, la squadra di Diana si è dovuta arrendere nei secondi finali, ad un tiro libero di Bamforth che ha fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte degli ospiti che alla fine si impongono per 78-79. Eppure erano stati i padroni di casa a partire con maggiore brio nel quarto decisivo, portandosi subito sopra di 9 punti nell’ultima frazione. Poi è successo l’incredibile, con il tecnico fischiato a Moss che ha privato la squadra di Diana dell’apporto del suo giocatore cardine.

La prima frazione si era conclusa con il vantaggio degli ospiti per 18-21, con l’ottimo avvio della squadra sarda capace di rifilare un parziale di 12-0 griffato da Jones e Bamforth. Nel secondo quarto, Brescia riordina le idee e Hunt firma il sorpasso sul 34-32 a 3′ dalla fine. Alle tre triple (2 di Hatcher e una di Bamforth) rispondeva Michele Vitali a tre minuti dalla pausa lunga. Il primo tempo va in archivio sul 41-43.

La Germani Brescia inizia la ripresa con un altro piglio e prende in mano le redini del gioco e del punteggio, grazie anche ad un parziale di 8-0 firmato dai canestri di Landry e Luca Vitali e il terzo quarto si chiude con i padroni di casa avanti per 62-57. Il break bresciano diventa 14-0 grazie alle bombe di Luca Vitali e Bushati all’inizio dell’ultima frazione.

Nell’ultima parte di frazione, però, la Dinamo Sassari tira fuori l’orgoglio, nonostante il quinto fallo di Planinic sul 74-70 a -2’45”. Brescia perde Moss per raggiunto limite di falli, costretto a prendersi un tecnico che regala tre liberi a Bamforth che non fallisce portando la sua squadra al 76-73 e possesso palla. Gli ospiti trovano anche la tripla di Hatcher a -1’55”. Michele Vitali commette un errore in sospensione e manda in lunetta Pierre che sigla il 76-78 a -1’36”. Luca Vitali, mette dentro il canestro del 78-78 ma Bamforth è bravo, a 3”78 dalla fine, a mettere dentro il primo libero ,sbagliando il secondo. La conclusione in extremis di Landry dall’arco trova il ferro e la partita si chiude con la festa dei sardi che vincono per 78-79 incamerando un successo insperato alla vigilia.

BRESCIA: Hunt 17, M.Vitali 13, Landry 11
SASSARI:Bamforth 19, Hatcher 19 ,Jones 15.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi