Leunen gela il PalaBigi: Avellino in semifinale, Reggio Emilia saluta i playoff

avellino reggio emilia Un canestro sul filo di lana spedisce Avellino in semifinale e mette probabilmente la parola fine al ciclo di Reggio Emilia. Ci ha pensato Marteen Leunen a far esplodere la panchina irpina (80-79 il punteggio finale) e a regalare alla Sidigas il 3-0 nella serie e il passaggio del turno, ammutolendo il PalaBigi che fin lì aveva legittimamente coltivato la speranza di poter riaprire il discorso qualificazione.

Niente da fare, invece, per gli uomini di coach Menetti, nonostante un Aradori formato super (22 punti): la squadra finalista nelle ultime due edizioni dei playoff va fuori ai quarti di finale.

Avellino ha vinto davanti ad un PalaBigi che ha cercato di sostenere al massimo i propri beniamini: lo ha fatto soprattutto grazie a Joe Ragland, tornato dagli USA dopo il funerale dell’amato fratello Shawn. Lo statunitense di West Springfield ha messo a referto 21 punti, risultando decisivo nell’operazione ‘corsara’ di Avellino, che è valsa il punto decisivo per il ‘pass’ in semifinale.

Partenza sprint della Sidigas con Ragland e Cusin, Reggio reagisce e resta aggrappata al match (23-19 alla fine del primo quarto). Nel secondo quarto la Grissin Bon prova a prendere in mano il controllo della gara, trascinata da un eccellente Aradori: ma Joe Ragland non è dello stesso parere e risponde con 10 punti ai 14 del top player di coach Menetti. All’intervallo Avellino è avanti di due punti, un vantaggio che gli uomini di Sacripanti riusciranno a mantenere alla fine del terzo quarto (66-63).

Gli ultimi 10′ sono un susseguirsi di emozioni. Aradori e Needham rispondono ai tentativi di fuga di Ragland. Lo statunitense della Scandone prende una stoppata da Cervi nel finale, con Reggio 79-78: palla a Della Valle che fallisce il tiro dell’1-2. Non fallisce invece Leunen, che ad 1 secondo dalla sirena mette dentro il canestro che vale la semifinale. Grande festa per gli irpini, che ora attendono la vincente del confronto tra Venezia e Pistoia.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi