L’Olimpia Milano espugna Capo d’Orlando e si porta sul 2-1




Il successo dell’Olimpia Milano a Capo d’Orlando è griffato da Raduljica che si esalta nel terzo quarto e ribalta le sorti della sfida.

L‘Olimpia Milano si riprende il fattore campo nella serie contro Capo D’Orlando ed espugna il parquet siciliano vincendo con il punteggio di 94-80, portandosi sul 2-1 nel computo complessivo delle sfide. Sugli scudi il redivivo Raduljica, autore di una prestazione da incorniciare (un fatto rarissimo in questa stagione) con 14 punti messi a referto, 4 rimbalzi e 4 assist. Il centro serbo è stato l’uomo in più per la squadra di Repesa soprattutto nel terzo quarto, quello che in pratica ha deciso i giochi ribaltando l’andamento del match che fino ad allora aveva visto prevalere l’entusiasmo dei padroni di casa.

Partenza sprint per la squadra meneghina che si porta subito sul 15-7 dopo soli 5′ di gara. Un vantaggio che si dissolve in pochi minuti, grazie alla triple di Diener e Ivanovic che spingono i padroni di casa verso il parziale di 12-0 che vale il sorpasso tra l’euforia dei tifosi locali che sognano di fare un altro sgambetto alla corazzata milanese. Un passaggio a vuoto che può costare il match agli ospiti che si disuniscono col trascorrere dei minuti, perdendo alcuni possessi sanguinosi. Il primo tempo si chiude con Capo d’Orlando avanti di 5 punti (45-40).

Poi viene fuori la classe di Raduljica che decide di rompere gli indugi, trascinando i suoi verso il sorpasso. Il centro serbo fa la voce grossa sotto le plance e diventa implacabile al tiro. La squadra di Di Carlo prova a ricucire lo strappo ma fatica a tenere la squadra di Repesa che acquisisce sempre più maggiore fluidità in attacco, regalando poco o nulla agli avversari. Nell’ultimo quarto si scatenano Kalnietis e Macvan che regalano 4 triple in due, conducendo l’Olimpia Milano verso il massimo vantaggio (71-81 a 5′ dalla fine). La reazione dei padroni di casa è sterile, mentre Milano continua a colpire senza soluzione di continuità. Finisce 94-80 per gli ospiti che rimettono in piedi la serie e adesso potrebbero chiudere le ostilità nella prossima sfida che si giocherà ancora a Capo D’Orlando.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi