Milano implacabile: 2-0 su Cantù. Brescia rischia grosso, ma supera Varese nel finale

milano cantù




Milano e Brescia si portano sul 2-0 e vedono la qualificazione. In gara 2 dei quarti di finale dei playoff del campionato di Serie A di basket maschile, l’Olimpia si è nuovamente sbarazzata della Red October Cantù, battuta 87-75 al Forum, mentre la Germani è riuscita a sorpassare la Openjobmetis Varese solo nei minuti finali dopo aver rincorso per tutto il match.

Il team di Pianigiani non fa sconti. Davanti al proprio pubblico i biancorossi fanno due su due e possono già giocarsi il pass per le semifinali nella sfida di mercoledì al PalaDesio. Anche ieri sera Milano ha cercato di imporre sempre il proprio ritmo alla gara, mettendo costantemente in difficoltà la retroguardia ospite. La prima metà del match ha visto un’Olimpia padrona del campo: Bertans, Jerrels e Micov sono imprendibili, l’EA7 tocca anche il +25 prima della reazione brianzola che permette a Sodini di andare all’intervallo a -13 (54-39).

Nella ripresa l’inerzia della gara sembra prendere un’altra piega. La Red October torna in campo più pimpante e convinta dei propri mezzi, mentre Milano si rilassa un pò troppo. La tripla di Thomas e la schiacciata di Culpepper riportano Cantù a sole sei lunghezze dai padroni di casa. Il pubblico del Forum comincia ad agitarsi, ma ci pensano Pascolo e ancora Bertans a ricacciare subito indietro i canturini.

L’ultimo ad arrendersi tra gli ospiti è il solito Culpepper (24 punti totali). E’ sempre lui a tentare la rimonta anche nell’ultimo quarto: Cantù torna a -9, ma Micov e Tarczewski spengono le velleità degli ospiti. Milano torna sul +15 e gestisce gli ultimi minuti, conquistando così la seconda vittoria nella serie.

Dopo tanta paura, la Leonessa supera Varese nel finale e si porta sul 2-0. Gara buttata dalla Openjobmetis, che all’inizio dell’ultimo quarto era addirittura sopra di 9 al PalaGeorge. Sono Moss, Sacchetti e Vitali a ridare energia ai padroni di casa, che rimontano il team di Caja, fino al canestro decisivo di Landry a 7 secondi dalla sirena. L’ultimo possesso è di Okoye, ma la sua tripla è sbilenca: vince Brescia (77-75).




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi