Milano risponde a Venezia: 93-73 contro Brindisi. Male Trento, ko a Cantù (88-80)

milano brindisi trento




Era chiamata a rispondere, l’Olimpia Milano, dopo la quarta vittoria in quattro gare dei campioni d’Italia della Reyer Venezia. E il team di coach Pianigiani ha fatto ampiamente il suo dovere, infilando il ‘poker’ di vittorie in questo avvio di stagione e consolidandosi al vertice della classifica, in coabitazione proprio con gli uomini di De Raffaele e in attesa della Germani Brescia, impegnata stasera nel derby casalingo contro la Openjobmetis Varese.

Al Forum non c’è storia: l’EA7 sconfigge una volenterosa Brindisi (93-73), con gli ospiti che riescono a resistere all’urto biancorosso soltanto per un tempo. Nella prima parte di gara, infatti, i pugliesi rispondono colpo su colpo a Cinciarini e compagni: se il primo quarto si conclude 28-25 per l’Olimpia, nel secondo la retroguardia milanese soffre terribilmente la verve di Lalanne (21 punti e 10 rimbalzi). E all’intervallo si va con l’Happy Casa avanti di 1 (36-37).

Nella ripresa serve necessariamente una Milano più aggressiva. Pianigiani nell’intervallo tocca le corde giuste, e l’Olimpia torna sul parquet con la giusta convinzione. Cominciano a scatenarsi Cinciarini e soprattutto Goudelock, che tra il terzo e l’ultimo quarto provoca scompiglio nella difesa di coach Dell’Agnello: alla fine saranno 19 i punti messi a referto dall’ex NBA. Brindisi prova ad aggrapparsi ancora una volta a Lalanne, ma Milano dilaga e vince 93-73.

Trento non riesce ad uscire dalla crisi. Solo una vittoria nelle prime quattro gare per la truppa di Buscaglia, che ieri è andata ko anche sul parquet della Pallacanestro Cantù (88-80). Sono gli uomini di punta della Dolomiti a venire meno in questa prima fase di stagione: Sutton e Flaccadori vanno ad intermittenza, mentre dall’altra parte un super Chappell (24 punti) manda in visibilio coach Sodini e tutto il pubblico del PalaPianella.

Resta nelle zone alte della classifica la Sidigas Avellino, che espugna Pistoia (71-86), mentre può finalmente gioire l’Orlandina di Di Carlo: 69-75 in casa di una Grissin Bon Reggio Emilia sempre più ultima a zero punti. Non bastano i 26 punti di Amedeo Della Valle: coach Menetti rischia grosso. Belle vittorie casalinghe per Torino (88-79 contro Pesaro) e la Virtus Bologna, che regola 89-72 la Dinamo Sassari e si assesta in zona playoff.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi