Pesaro, il nuovo centro è lo statunitense Eric Mika

eric leka pesaro




Un altro bel colpo per la Vuelle Pesaro, che prosegue nella sua campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione. La società marchigiana ha infatti ufficializzato l’ingaggio del centro americano Eric Mika.

Pesaro ha messo gli occhi addosso a Mika già da qualche tempo, e ha potuto visionarlo attentamente in questa Summer League, dove il giocatore ha vestito la casacca dei Miami Heat. Evidentemente, le prestazioni dello statunitense hanno convinto i dirigenti pesaresi, che hanno lavorato per portare Mika alla corte di coach Leka.

Nato il 5 Gennaio del 1995 ad Alpine in Utah, Eric Mika è un centro di 209 cm per 104 kg. E’ sposato con Gabrielle, ha 6 fratelli, ed ha iniziato a giocare a pallacanestro nella Waterford School per poi trasferirsi a Lone Peak High School, dove contribuisce al record di 26 partite vinte ed una sola persa.

Centro molto veloce con buone percentuali anche al tiro, nella scorsa stagione Mika ha militato nelle fila dei Cougars di Brigham Young, totalizzando numeri di tutto rispetto: 20 punti e 10 rimbalzi di media a partita sono un bottino molto considerevole, che va a sottolineare ulteriormente le qualità del giocatore.

Novità anche per la Betaland Capo d’Orlando, che ha annunciato di aver affidato l’incarico di Direttore dell’Area Marketing a Giovanni Russo, professionista nell’ambito del marketing e della comunicazione dal 2005, oltre che fondatore del portale basketsiciliano.it. Lo riporta Pianetabasket.

Russo si è detto molto onorato dell’incarico ricevuto e della fiducia mostrata dalla società siciliana. “Il mio obiettivo coincide con quello del club, lavorerò in sinergia con il team dirigenziale per creare nuove e produttive relazioni in ambito commerciale, istituzionale e sociale – ha detto Russo – Il piano marketing a cui stiamo lavorando terrà conto del grandissimo valore aggiunto di cui dispone il nostro territorio e le realtà imprenditoriali siciliane. L’Orlandina Basket si farà portavoce in Italia e nel mondo delle eccellenze culturali ambientali e produttive della nostra terra”.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi