Pesaro, vietato sbagliare. Bucchi: “Torino è un osso duro, ma daremo l’anima”

pesaro bucchi fiat Ora o mai più. Dopo la pesante sconfitta incassata contro la Germani Brescia, in casa Pesaro vige un diktat: quello che è accaduto non si deve più ripetere, se si vuole davvero centrare l’obiettivo salvezza.

La Consultinvest, infatti, è terzultima con soli 10 punti: dietro di lei, con soli due punti in meno, solo la coppia di fanalini di coda composta dalla Vanoli Cremona, rivitalizzata dalla cura Lepore, e dalla Openjobmetis Varese, che ha tutte le carte in regola per tirarsi fuori dalle sabbie mobili.

Pesaro è attesa da due match consecutivi in casa: prima la Fiat Torino, poi la Pallacanestro Cantù. L’imperativo non è mai stato così chiaro: vincere, possibilmente entrambe le sfide. Ma già la prima avversaria è un osso molto duro: lo sa bene coach Bucchi, che spiega cosa dovranno fare i suoi uomini per avere la meglio sul team piemontese.

“La FIAT Torino è una formazione molto cresciuta rispetto alla prima parte del campionato, con giocatori tutti di notevole talento ed anche molto esperti del basket italiano, in particolare White e Wright, che il pubblico pesarese ha già avuto modo di apprezzare in maglia biancorossa – dice Bucchi in un’intervista su “ViverePesaro” – Per vincere contro una simile avversaria, dovremo puntare soprattutto sul gioco di squadra ed anche su una difesa molto mobile ed aggressiva a tutto campo, specie contro un esterno come Chris Wright che è un elemento fondamentale per la formazione torinese, sia come playmaker che come guardia. Di una cosa comunque sono certo: la nostra non è una squadra di menefreghisti, e lo dimostreremo sul campo”.

Dall’altra parte, coach Vitucci invita i suoi a non sottovalutare l’impegno. “Se non riusciremo ad entrare subito in partita con la necessaria lucidità e concentrazione, e soprattutto se commetteremo l’errore di sottovalutare la VL Pesaro – dice Vitucci – sarà molto difficile per noi puntare ad allungare la nostra striscia vincente”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi