Playoff A2, finale gara 1: gode Brescia, sconfitta la Fortitudo (71-63)




finaleIl primo atto è bresciano. La Centrale del Latte fa sua gara 1 contro la Fortitudo e conquista il primo punto della finale playoff promozione. Brescia supera Bologna 71-63 sostenuta da un PalaGeorge commovente (tutto esaurito, divieto di trasferta per i tifosi fortitudini). Il protagonista della serata porta il nome di Mirza Alibegovic, proprio il figlio di quel Teoman Alibegovic che nel 1992 salvò Bologna dalla B1, siglando 28 punti nella sfida decisiva contro Reggio Emilia.

“Tu quoque”, verrebbe da dire: stavolta è proprio il figlio Mirza a stoppare Bologna, con una performance eccellente. La guardia della Leonessa totalizza 25 punti (con 8/10 al tiro) e si rivela implacabile nel momento decisivo del match, ovvero il gioco da quattro punti a 3′ dal termine che consente ai padroni di casa di riallungare dopo il pareggio della Fortitudo.

Brescia trionfa, quindi, sulla scia della grande rimonta realizzata in semifinale. Ma occhio a dare Bologna per battuta; il quintetto di coach Boniciolli ha dimostrato di esserci, e di imporsi come una validissima contendente per la promozione in Serie A.

La Centrale del Latte parte subito bene e va due volte in vantaggio di 5 punti. Bologna decide di attendere e piazzare il colpo al momento opportuno: a fine primo quarto, infatti, gli ospiti accelerano e sorpassano i locali (18-21).

Anche nel secondo quarto c’è sostanziale equilibrio. Brescia sembra più tonica e concentrata: i ragazzi di coach Diana tornano avanti con l’ex Bruttini e chiudono il primo tempo sul +2 (canestro di Alibegovic).

Nei primi minuti della ripresa sul parquet c’è solo la Leonessa, che vola addirittura a +11, con Alibegovic indemoniato. Bologna ha problemi in fase di realizzazione, finchè Amoroso e Campogrande decidono di cominciare a fare sul serio: gli emiliani risalgono a -1, ma di nuovo Brescia torna a premere sull’acceleratore e riguadagna un certo vantaggio (61-52). La Fortitudo capisce che se vuole recuperarla non deve più far fare canestro agli avversari: difesa di ferro e precisione a canestro, break di 9-0 e Bologna pareggia i conti a tre minuti dal termine (61-61). Siamo al bivio, e nei momenti caldi a decidere sono sempre i campioni: Brescia si coccola Mirza Alibegovic, che negli ultimi minuti spinge i suoi alla vittoria (71-63). Per i locali buona anche la prova del sempre presente Hollis (17 punti).

Gara 2 martedì sera, ancora a Brescia, alle 20.30.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi