“Potrei anche smettere”, Gianluca Basile ad un passo dal ritiro




basile ritiro“Potrei anche smettere”. Le parole pronunciate da Gianluca Basile, attualmente in forze all’Orlandina, hanno lasciato tutti gli appassionati di basket con il fiato sospeso. Non è ancora chiaro se l’ex Fortitudo e Barcellona intenda smettere ora (questa stagione, la sua ventunesima, è già cominciata senza vederlo in campo) oppure al termine di questo campionato. Sta di fatto che stretto giro l’ex guardia della Nazionale appenderà la canotta al chiodo. Lo ha detto lo stesso Basile nel corso di un’intervista con “Overtime”, la nuova trasmissione di Rai Sport 1 dedicata interamente alla pallacanestro, andata in onda per la prima volta ieri pomeriggio.

Basile ha ricordato le sue origini (“Vengo da Ruvo di Puglia”, ndr) sottolineando come nel suo paesino la pallacanestro ad alti livelli fosse uno sport praticamente sconosciuto. “Ho cercato di entrare in questo sport in punta di piedi, senza fare troppo rumore e cercando di conquistarmi il mio posto con il duro lavoro – ha raccontato Basile – Non mi piace festeggiare un addio, la verità è che non so neanche io cosa farò. Ho bisogno di un momento di pausa e questa cosa la pensavo già da un paio d’anni. C’è un tempo per iniziare e un tempo per finire ogni cosa e bisogna avere il coraggio di alzare la mano e dire basta nel momento giusto”.

Alla domanda su chi potrebbe essere il suo degno erede, Basile ha risposto senza esitazioni: “Della Valle un po’ mi assomiglia. Sta facendo grandi cose – ha detto la guardia – In attacco ha già raggiunto un buon livello e se migliorerà in difesa potrà togliersi tante soddisfazioni”.

Famoso per i suoi “tiri ignoranti” (come ama definire lui stesso le sue bombe da tre), Gianluca Basile nella sua lunga carriera è riuscito a conquistare due scudetti con la Fortitudo Bologna, una Eurolega, due campionati spagnoli e due coppe iberiche e due supercoppe spagnole vinte nelle file del Barcellona, quattro medaglie con la Nazionale azzurra: tra queste, spiccano un oro europeo, vinto in Francia nel 1999, e l’argento di Atene 2004.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi