Preview Olimpia Milano-Capo d’Orlando: è la sfida dei playoff tra Davide e Golia

L’Olimpia Milano incontra Capo d’Orlando al Forum di Assago in una serie che appare scontata sulla carta, ecco il bilancio delle sfide precedenti.

L’Olimpia Milano attende stasera al Forum di Assago la sorprendente rivelazione Capo d’Orlando nel testa coda dei playff che vede di fronte la prima squadra classificata della regular season contro l’ultima. Una sorta di Davide contro Golia, tra una squadra che ha giocato 8 finali scudetto delle ultime nove edizioni del campionato italiano contro una squadra che i playoff li ha giocati solo una volta (nella stagione 2007/08). Una sfida dal pronostico chiuso sulla carta, con i padroni di casa che dovrebbero vincere a mani basse tenuto anche conto che in campionato hanno vinto entrambe le sfide dirette.

In Sicilia, le Scarpette Rosse si imposero per 71-65 mentre al Forum di Assago non ci fu storia nel 90-74 con il quale, la squadra di Repesa, si impose senza affanni. L’Olimpia Milano, sul parquet amico, ha perso solo una volta in questa stagione realizzando una media punti di quasi 90 a partita. La squadra di coach Di Carlo, invece, ha costruito il suo bottino di punti soprattutto in casa, vincendo 11 delle 15 sfide stagionali, mentre in trasferta ha conquistato solo 4 successi.

olimpia sandersGli uomini chiave

Uno degli uomini chiave di questa sfida non potrà che essere Rakim Sanders, il giocatore che ha messo in mostra una impressionante continuità di rendimento per tutta la stagione con 9,9 media punti a partita e 3,2 rimbalzi. Per gli ospiti, sarà importante fare leva sul talento e l’esperienza di Drake Diener, che questo tipo di sfide le ha giocate spesso e quest’anno è andato in crescendo realizzando 12,2 punti di media a partita con oltre il 46% dall’arco.

Il bilancio tra le due squadre

Nelle 12 volte in cui queste squadre si sono incontrate, Milano ha vinto per 9 volte, perdendo in casa solo in una occasione (nel 2007) in un match nel quale Diener mise a referto 34 punti. Di Carlo dovrà fare a meno del prezioso contributo di Stojanovic, sottoposto ad intervento per la rottura del crociato, mentre Repesa non potrà schierare Dragic appiedato da tempo dallo stesso infortunio al legamento. L’obiettivo di Capo d’Orlando sarà quello di allungare il più possibile la serie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi