Reggio Emilia a Cremona in cerca di continuità. L’ex Diener: “Ricordi stupendi, ma dobbiamo vincere”

diener reggio emilia cremona




Le due vittorie in cinque giorni – una strabordante in campionato contro la The Flexx Pistoia, l’altra bella ed importante in Eurocup contro il Buducnosti – hanno decisamente risollevato il morale della Grissin Bon Reggio Emilia. Un inizio di stagione davvero da incubo, quello dei reggiani: sei sconfitte nelle prime sei partite di Serie A, un ruolino di marcia che ha eguagliato il record negativo della propria storia, realizzato a metà anni ’90.

Pur potendo finalmente gioire per i risultati, non è stata comunque una settimana perfetta per coach Menetti: gli infortuni di Chris Wright e di Jalen Reynolds non ci volevano proprio. Il primo, appena arrivato, sarà costretto ai box per circa due mesi, mentre Reynolds dovrà stare fermo per almeno tre settimane. Ma per Menetti non c’è tempo di pensare a chi non potrà esserci: stasera la Grissin Bon dovrà dimostrare di poter dare continuità a questi due risultati soddisfacenti. Tuttavia, l’avversario è di quelli ostici: la Vanoli Cremona di Meo Sacchetti è davvero un osso duro, specialmente davanti al proprio pubblico.

“Questa squadra mi fa stare tranquillo perchè lavora tanto, in allenamento si sbatte, ha voglia di crescere e migliorarsi in palestra”. Queste le parole di coach Menetti riportate dall’ufficio stampa della Pallacanestro Reggiana. “Se il mio lavoro prima era molto di gestione, adesso sto facendo l’allenatore a tutto tondo – ha detto ancora il coach – È una bella sfida che abbiamo fatto insieme, una sfida che forse i ragazzi stanno sentendo anche troppo”.

Reggio Emilia ritroverà stasera (palla a due ore 20:45, ndr) anche un grande ex: si tratta di Drake Diener, ora in forze alla Vanoli Cremona. La guardia statunitense, parlando della sua esperienza in Emilia, ha solo belle parole: “La stagione a Reggio mi rimarrà dentro, quella sconfitta all’ultimo secondo legherà sempre noi giocatori – ha detto Diener – Adesso però dobbiamo pensare a vincere”.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi