Il ritorno da avversario di Austin Daye: “L’Italia è casa mia…”




austin daye milano La sfida di stasera tra l’Olimpia Milano e il Galatasaray vede tra i protagonisti uno che il campionato italiano lo conosce bene. Stiamo parlando di Austin Daye, che l’anno scorso conquistò il titolo di capocannoniere con la Consultinvest Pesaro. “Non avevo aspettative quando sono arrivato ma col passare delle settimane mi sono reso conto che sarebbe stato molto meglio di quanto avrei mai potuto immaginare – ha detto Daye alla “Gazzetta dello Sport” – Lo staff, i tifosi, amici di famiglia che mi hanno trattato come un figlio, un’esperienza speciale”.

Ora Daye milita nel Galatasaray, e con i suoi nuovi compagni chiede strada al team di Repesa, in piena crisi di risultati in Eurolega: sono addirittura nove, infatti, le sconfitte consecutive dell’EA7. L’ex pesarese prova ad analizzarne i motivi: “L’Olimpia ha perso Gentile, ha avuto infortuni, forse i giocatori che ha non funzionano per il sistema di gioco che utilizza – dice Austin Daye – In campionato è prima, ma l’Eurolega è dura. Vincere in trasferta è difficilissimo e se non riesci a consolidare il fattore campo, la strada diventa tutta in salita”.

Infine, un passaggio anche su quanto è accaduto recentemente a Istanbul, con gli attacchi terroristici che hanno causato decine di morti e provocato grande apprensione nella popolazione. “La sera dell’ultimo dell’anno è venuta a trovarmi con suo fratello e avevamo in programma di andare al Reina (il locale dell’attentato che ha fatto 39 vittime, ndr.) – racconta Daye – salvo poi cambiare programma, fortunatamente”.

RAVENNA, SALE LA ‘FEBBRE FORTITUDO’: VENDUTI 1800 BIGLIETTI 

Cresce sempre di più l’attesa a Ravenna per la super sfida di domenica prossima al PalaDeAndrè contro la Fortitudo. Come comunicato dalla stessa OraSì, i biglietti attualmente venduti sono 1800 (compresi i tagliandi acquistati dalla tifoseria ospite): si va verso il tutto esaurito. I prezzi: intero 13 euro, ridotto under 14 e over 65 9 euro, poltrona 20 euro.

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi