Sacripanti: “Grande prova contro Cremona, dobbiamo entrare tra le prime quattro”




sacripanti avellino Due vittorie nelle ultime due gare casalinghe consentono alla Sidigas Avellino di raggiungere l’obiettivo prefissato ad inizio stagione. Gli irpini, infatti, agguantano matematicamente i playoff con tre turni di anticipo grazie al successo contro Cremona. Ora sarà importante tentare l’assalto alla seconda piazza occupata dalla Reyer Venezia, per poi lanciare la sfida all’Olimpia Milano nella post-season.

Coach Sacripanti ha parlato dell’ultima gara disputata al PalaDelMauro contro la Vanoli e più in generale del momento della Sidigas. “Non è stata una gara facile: ci è mancato chiudere la partita quando eravamo sul + 12, merito anche degli avversari che hanno la bravura di rimettersi in carreggiata – ha detto il coach della Scandone a “SportAvellino” – A noi interessa entrare tra le prime quattro: questo il nostro vero obiettivo”.

L’allenatore degli irpini si è soffermato anche su Retin Obasohan, tra i protagonisti della vittoria contro Cremona. “Ha iniziato con tre ottime azioni e mi è sembrato giusto tenerlo in campo così come chi meritava di stare in quel momento, far giocare chi stava mentalmente nella gara”.

Infine, un rapido passaggio sul mercato. “Alberani è di ritorno da Portsmouth. Abbiamo visionato alcuni elementi che potrebbero fare al nostro caso – ha rivelato Sacripanti – Confido in qualche giocatore che possa darci mano e saper stare in campo al momento opportuno”.

Ai playoff anche la Grissin Bon Reggio Emilia: un risultato che fa felice coach Menetti. “Vorrei ribadire che per il quinto anno consecutivo la Pallacanestro Reggiana farà i play off – ha sottolineato Menetti – e vorrei che ci soffermassimo su questo risultato perché è un risultato estremamente positivo arrivato nel più brutto periodo di questo ultimo periodo”.

La vittoria contro la Fiat Torino, invece, non soddisfa pienamente l’allenatore dei reggiani. ” Sapevamo che Torino è una squadra di alto livello e affrontarli così molli non me lo aspettavo – ha spiegato Menetti – Nella seconda parte siamo stati bravi a prendere le misure con la zona e abbiamo giocato bene anche in fase offensiva”.

 

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi