Sassari in finale, la soddisfazione di Pasquini: “Siamo stati bravi”

pasquini sassari finale “Siamo stati bravi perché siamo rimasti attaccati alla partita”. Così il coach della Dinamo Sassari commenta la semifinale vinta contro la Germani Brescia: un successo (77-70) che ha spalancato al team sardo le porte della finalissima di Coppa Italia. L’avversaria è la più forte di tutte: i campioni d’Italia dell’Olimpia Milano, attuale capolista in Serie A. Ma la Dinamo ha tutte le carte in regola per provarci.

Pasquini rende onore alla prova di Brescia, vera sorpresa di questa stagione. “Brescia ha tanta qualità, talento e fisicità e i primi due quarti sono l’emblema di come mi immaginavo la partita – ha affermato Pasquini – Siamo andati 20-8 giocando come sappiamo fare, salvo poi andare sul ritmo di Brescia, subire questo 31-13 e andare sotto di 6 all’intervallo. Abbiamo ragionato sugli errori commessi: era un problema di ritmo e condivisione della palla”.

Per il coach della Dinamo era arrivato il momento di attaccare con più aggressività la zona. “Siamo stati bravi a stare attaccati alla partita e a giocare palla dentro e fuori – ha detto ancora Pasquini – Alla fine la partita si è fatta di episodi, siamo stati bravi a fare una grande difesa e poi con le triple di Stipcevic a chiudere il match”.

Dall’altra parte, Andrea Diana è visibilmente deluso per il ko, ma ci tiene a rimarcare lo splendido percorso della Germani, impensabile fino a qualche mese fa. “Arrivare ad un soffio dalla vittoria ti lascia rabbia dentro e ti fa ripensare ai flash delle ultime azioni, quelle decisive – ha detto coach Diana – Le uniche cose che rimprovero ai ragazzi sono le due bombe di Stipcevic nel finale. Per il resto sono da encomiare perchè giocare in 8 a seguito di vari problemi fisici diventa difficile, considerando anche Burns a mezzo servizio a causa di un problema muscolare”.

“Ricordiamoci comunque da dove siamo partiti – ha aggiunto Diana – per tutti è stato un onore e un vanto essere qua, dato che Brescia è per la prima volta in serie A”.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi