Serata da libro cuore per Meo Sacchetti, ma alla fine vince la Dinamo Sassari

Vince di un punto la Dinamo Sassari nella sfida contro Brindisi dell’ex coach Meo Sacchetti accolto da una standing ovation strappalacrime.

I tifosi della Dinamo Sassari non potevano riservare accoglienza migliore a Meo Sacchetti, il coach che ha portato la squadra sarda verso il primo storico scudetto. ‘Un coach, un padre, un amico’ si legge su un enorme striscione che campeggia sulle gradinate del PalaSerradimigni e alla standing ovation i lucciconi agli occhi di Sacchetti non potevano mancare per condire la minestra di un match da libro cuore.

Poi c’è spazio per le ostilità in campo, in un match la cardiopalma non adatto ai deboli di cuore che si è risolto solo all’ultimo sospiro grazie al canestro vittoria di Lacey che regala un importante successo ai padroni di casa. bravi ad imporsi sul filo della sirena per 79-78. Un match dove lo spartiacque è stato il terzo quarto nel quale i sardi sono riusciti a mettere la testa avanti dominando in attacco con ben 31 punti realizzati, con Bell che tocca quota 20 a referto e con un Lawal davvero in serata di grazia autore, fino ad allora, di 15 punti e 7 rimbalzi. Il parziale si chiude sul 31-13 per i sardi che volano sul 66-49, spezzando l’equilibrio che aveva caratterizzato i primi due tempi.

Ma nell’ultimo quarto i pugliesi hanno tirato fuori l’orgoglio rifilando un parziale di 22-4 che ha riaperto i giochi riportando la situazione in perfetta parità e rimettendo in discussione un match che appariva già segnato. Goss sembra davvero irrefrenabile e guida la riscossa della squadra di Sacchetti. L’impresa sembra essere a portata di mano per gli ospiti quando Mbaye realizza un canestro da due prontamente replicato da due punti di Lacey dalla lunetta fa pendere il risultato dalla parte dei sardi a soli 7” da giocare. Carter fa il suo compito nei liberi e riporta avanti di un punto Brindisi, ma la Dinamo Sassari trova la giocata vincente con Lacey che fa pendere definitivamente la bilancia del risultato dalla parte dei padroni di casa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi