Serie A1, la Sidigas Avellino travolge Torino: Recalcati medita drastiche decisioni




La Sidigas Avellino vince facile contro un Auxilium Torino priva di idee e contestatissima dai tifosi a fine gara.

La Sidigas Avellino passeggia a Torino e porta a casa un largo successo per 77-59 contro l’irriconoscibile squadra di Recalcati. Alla fine del match si è alzato il grido di contestazione dei tifosi della squadra di casa che sta attraversando un momento decisamente negativo. Avvio travolgente per gli irpini che si portano subito sul 15-0 trovando una flebile reazione da parte dei locali, incapaci di dare ritmo al proprio gioco e di giocare da squadra.

A metà garà, la sfida sembra già orientata verso il successo degli ospiti che vanno al riposo lungo sul punteggio di 22-40. Nella ripresa, i gialloblù che provano a rientrare in partita ma provano a farlo solo con le solite giocate individuali dei solisti, senza dare mai l’impressione di avere delle idee tattiche ben precise. E ogni volta che Torino si avvicina, la Sidigas Avellino riesce a trovare lo strappo per ricacciare indiestro le velleità dei torinesi.

A fine match, è dura la presa di posizione di Charlie Recalcati che potrebbe prendere decisioni importanti nelle prossime ore: ‘Non trovo nessun lato positivo da questa partita, mi sento frustrato da questa situazione, ci sono momenti in cui sei impotente – sono le frasi amare di Recalcati -. Dimissioni? Io non sono uno che prende decisioni sotto l’influsso di un fatto emotivo. Dobbiamo aspettare domani, oggi avverto tanti sentimenti contrastanti , ma per esperienza so che bisogna sempre valutare. La delusione deve decantare prima di prendere decisioni; di certo mi sono dato dei tempi per venire fuori da questa situazione e il tempo non è ancora scaduto. Questa partita non mi ha dato segnali positivi sulla disponibilità da parte dei giocatori e a me non piace farmi prendere in giro né prendere in giro nessuno’.

Torino: Garrett 16; Vujacic 13; Washington 12.
Avellino: Filloy e Fesenko 15; Scrubb e Wells 10.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi