Serie A, anticipo: Gutierrez implacabile, Trento affonda Cantù (87-76)

trento cantu




L’anticipo del 19° turno del campionato di Serie A di basket maschile va all’Aquila Trento. Gli uomini di Buscaglia hanno regolato davanti al proprio pubblico la Red October Cantù di coach Sodini, ottenendo una vittoria di grande importanza in chiave playoff. L’87-76 con cui la Dolomiti si è imposta nell’anticipo permette anche ai bianconeri di ribaltare lo svantaggio accumulato contro i brianzoli nella gara d’andata e di portarsi così davanti in caso di arrivo a pari punti.

Mattatori della serata i cosiddetti “top player” dell’Aquila, ovvero la premiata ditta Sutton-Gutierrez, che hanno trascinato i trentini verso il successo: 18 punti per lo statunitense, ben 23 per il messicano, autore di una delle migliori prove con la casacca della Dolomiti.

Cantù scendeva in campo al PalaTrento senza due pedine fondamentali come Crosariol e Culpepper, ma nonostante le defezioni il team di Sodini riusciva a giocare un ottimo primo tempo, arrivando all’intervallo avanti 38-42. I padroni di casa hanno bisogno di una svolta nel secondo tempo: Buscaglia sprona Sutton che comincia a tirare fuori il meglio del suo repertorio. Lo statunitense spinge Trento, che sorpassa Cantù e vola sul +5.

All’inizio dell’ultimo quarto è Gutierrez a bucare più volte la difesa della Red October, con Shields a dargli man forte. Cantù prova a resistere, ma la tripla di Forray, che vale il +8 per l’Aquila, è praticamente una sentenza. Nel finale i brianzoli non trovano le forze per riavvicinarsi, e Trento ribalta anche la differenza canestri.

Nelle interviste post-gara, Buscaglia si è detto soddisfatto perchè la sua squadra è riuscita a dare continuità al bel successo di Brescia: “Nel primo tempo abbiamo fatto fatica, anche per merito di Cantù – ha detto il coach della Dolomiti – Nel secondo abbiamo giocato più di squadra”. Sodini rimarca la situazione di emergenza a causa degli infortuni: “Non potevamo fare di più – dice il coach della Red October – ma l’atteggiamento è quello giusto”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi