Serie B, Final Four: gioia Udine, batte Forlì e vola in A2




A2Udine esplode di felicità, Forlì si aggrappa all’ultima chance. L’APU GSA festeggia la promozione in A2 dopo la vittoria di ieri sera contro l’Unieuro (72-69), in una gara tiratissima che ha visto prevalere i friulani, bravi ad allungare nel terzo quarto e a contenere il ritorno forlivese nell’ultima frazione, per poi chiudere il discorso con i due liberi di un maestoso Pinton.

Dopo l’Eurobasket Roma, che ha sconfitto Montegranaro (79-54), anche Udine può festeggiare la promozione in A2. L’Unieuro Forlì ha ancora un’altra possibilità: oggi alle 18 è in programma infatti l’ultimo atto delle Final Four, che vedrà i romagnoli opposti proprio alla Dino Bigioni Shoes Montegranaro. La squadra vincitrice si aggiudicherà la terza e ultima promozione in A2.

Un’impresa tutt’altro che semplice, quella compiuta da Udine: Forlì ha tenuto botta per tutta la durata del match, arrivando anche a pareggiare i conti a meno di un minuto dalla sirena finale. Poi ci ha pensato Pinton dalla lunetta a regalare la promozione ai bianconeri.

Il primo quarto vede Udine avanti di 4 lunghezze (15-11) trascinata dal play argentino Porta, che sale in cattedra anche nella seconda frazione, mettendo a segno canestri pesanti. Forlì, sostenuta da mille tifosi che non hanno mancato di scambiarsi ‘cortesie’ con gli opposti udinesi (per via del loro gemellaggio con Trieste, ndr), risponde colpo su colpo e va addirittura avanti all’intervallo grazie ai canestri di Rotondo e Arrigoni (31-30).

Nel terzo quarto Pinton prende per mano i suoi e con 11 punti permette a Udine di tornare a condurre le operazioni. In generale, nella ripresa il quintetto friulano appare più determinato e concentrato, specialmente in difesa. Alla sirena è +8 per l’APU GSA, che va addirittura sul +14 nei primi minuti dell’ultimo quarto. Forlì non muore mai, e con una reazione encomiabile risale fino al -7. Minuto dopo minuto gli ospiti fanno sentire sempre più il fiato sul collo agli uomini di Lardo, e a 55 secondi dal termine agguantano Udine (69-69). Ma nell’ultimo possesso, viene fischiato un antisportivo a Vico su Pinton: il 32enne veneziano va alla lunetta e non fallisce i due tiri liberi che fanno partire la festa bianconera.

 

 

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi