Serie B, playout: canta Taranto, Vasto retrocede in C




playoutTaranto in paradiso, Vasto sprofonda in Serie C. E’ questo il verdetto emerso da gara 4 del playout di Serie B tra la formazione jonica e quella adriatica.

Casa Euro è riuscita a chiudere la serie sul 3-1: il punto decisivo è arrivato ieri sul parquet della BCC Vasto (66-74), dopo il 2-0 tarantino nelle prime due sfide e la vittoria della speranza ottenuta da Vasto in gara 3.

Speranza rimasta vana per i vastesi, che in gara 4 hanno confermato tutti quei limiti che hanno portato a questa amara retrocessione. Annata davvero deludente per il sodalizio del presidente Spadaccini che però fa sapere tramite il proprio profilo Facebook che “il progetto c’è, va avanti e si rinnoverà”.

Umore opposto in casa tarantina, dove si festeggia una salvezza tutto sommato meritata. Stagione complicata anche per i rossoblu, ma alla fine gli uomini di coach Putignano e tutta la Taranto del basket possono tirare un sospiro di sollievo: sarà Serie B anche l’anno prossimo.

Ma veniamo al match. Vasto si affida all’imprevedibilità di Tracchi e alle certezze fornite da Di Pierro; Taranto si aggrappa al gigante Salvatore Orlando e al play-guardia Valerio Circosta.

Nel primo quarto sono i padroni di casa a mostrarsi più intraprendenti. Tracchi sugli scudi, 4 assist e tanto movimento che manda in crisi la difesa tarantina. Taranto risponde con un ottimo Orlando, che chiude il primo quarto con 8 punti. Vasto vola a +5 (17-12) e la difesa biancorossa sembra reggere molto bene. Ma nel finale di frazione Taranto accorcia (21-19).

Nel secondo quarto è subito mini break Vasto (9-2). Il pubblico locale comincia a credere in un’altra grande prova dei propri beniamini, ma nemmeno il tempo di esultare che arriva l’immediata risposta di Taranto: tre palle perse consecutive sanguinosissime per i ragazzi di coach Luise, 0-15 Taranto e 30-36 per gli ospiti. Vasto si innervosisce, viene anche chiamato un tecnico a Tracchi. I biancorossi perdono progressivamente fiducia, anche a causa di uno Jovancic disastroso al tiro. Il fallo di Orlando manda in lunetta Di Pierro che spezza il break. Di Tizio sulla sirena del primo tempo mette dentro il canestro che manda Vasto al riposo con un solo punto di svantaggio (38-39).

Nel terzo quarto Vasto entra sul parquet con un altro spirito. Di Pierro e Di Tizio colpiscono la retroguardia tarantina, mini break di 7-2 e 45-41 per la BCC. Ma Taranto, come già accaduto in precedenza, reagisce subito: parziale di 2-10 e +4 a 3’20” dal termine del terzo. Ospiti con massimo vantaggio (+5) a 30″ dalla sirena, complice uno Jovancic fallimentare. Vasto è tenuta a galla da un encomiabile Di Pierro, ma proprio sulla sirena Circosta si inventa una tripla terrificante: +8 Taranto, Vasto ad un passo dal baratro.

All’inizio del quarto la musica non cambia. Taranto va sul +12 e non sembra per nulla minacciata dai padroni di casa. Il PalaBCC sente aleggiare lo spettro della retrocessione. Di Pierro è l’ultimo a voler mollare e prova a prendere per mano i suoi compagni. Una tripla di Tacchi a 3’40” manda Vasto a -6, poi sempre da fuori Jovancic (finalmente!) regala il -4. Lo stesso croato ha tra le mani la palla del -1, ma la manda sul ferro. Dalla lunetta Taranto torna a +6 (61-67) a 1’30” dalla sirena. Tracchi accorcia, ma Circosta ne indovina un’altra da casa sua. Taranto a +8, e vantaggio che resisterà fino alla fine del match. Finisce 66-74 per gli ospiti, che festeggiano la permanenza in Serie B. Il “man of the match” non può non essere Valerio Circosta (24 punti); sull’altra sponda, da sottolineare l’ennesima bella prova di Di Pierro (19).

Per Vasto tanti rimpianti e il pensiero al domani, che dovrà per forza essere caratterizzato da un riscatto che passi attraverso una giusta progettualità.

Va tuttavia rimarcato il lungo applauso di tutto il PalaBCC a fine gara. Il pubblico vastese ha apprezzato lo sforzo dei ragazzi in canotta biancorossa, ed è pronto a sostenerli ancora, indipendentemente dalla categoria.

Roberto Naccarella 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi