Serie A, Johnson-Odom giustizia Avellino. Bologna cade a Cantù

cremona avellino bologna




L’occasione era più che ghiotta. La contemporanea sconfitta della capolista Brescia, caduta in casa contro la Dinamo Sassari, e della Reyer Venezia, sconfitta al PalaTaliercio dalla Grissin Bon Reggio Emilia, poteva consentire all’Olimpia Milano di recuperare due punti alla truppa di coach Diana e di mettersi davanti ai campioni d’Italia in carica.

Poteva, appunto. Perchè la Sidigas Avellino non è riuscita in nulla di tutto questo: il team di Sacripanti è andato ko sul parquet della Vanoli Cremona (86-73). Gran partita quella degli uomini di Meo Sacchetti, che riescono a superare una delle compagini più in forma del torneo. Nel momento decisivo, il coach della Vanoli inserisce Johnson-Odom e lo statunitense lo ripaga con 11 punti consecutivi: Avellino va al tappeto.

Male anche l’Olimpia Milano. Al PalaRuffini è stato un trionfo della Fiat Torino, che ha battuto i biancorossi 71-59 davanti ad un pubblico praticamente in estasi. Una vittoria scacciacrisi per l’Auxilium, che veniva da 4 ko nelle ultime cinque uscite.

L’EA7 si tiene a galla nel primo tempo solo grazie alle giocate del debuttante Kaleb Tarczewski. Tutti gli altri sembrano spaesati. Torino non sembra irresistibile e commette molti errori dalla grande distanza (oltre a diverse palle perse): anche per questo in molti immaginano una ripresa di marca milanese. Ma succede proprio il contrario: nel secondo tempo, infatti, la Fiat schiaccia il piede sull’acceleratore e schianta la truppa di Pianigiani. Alla fine del terzo quarto i padroni di casa sono sopra di 17 punti: il divario diventa di 20 con la tripla di Jones. Milano abbozza una reazione, ma l’Auxilium controlla e porta a casa il match.

Quinta sconfitta nelle ultime sei gare per la Virtus Bologna, che perde anche a Cantù (94-87, 28 punti di uno strepitoso Culpepper), mentre Varese strapazza Capo d’Orlando: 82-58 per gli uomini di Attilio Caja, con 22 punti di Cain. Blitz dell’Aquila Trento, che torna finalmente alla vittoria: espugnata Brindisi (72-77) nonostante i 23 punti di Lalanne.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi