Serie A, le altre partite: Avellino stende Cantù, Pistoia vede i playoff




avellino cantù Con il primo posto ormai assegnato dopo la vittoria dell’Olimpia Milano ai danni della Reyer Venezia, tutte le attenzioni si spostano sulla lotta in zona playoff e su quella per evitare la retrocessione.

Grazie allo stop inflitto dalla capolista agli uomini di coach De Raffaele, la Sidigas è riuscita a riavvicinarsi ai veneziani: Avellino ha infatti sconfitto 92-86 la Pallacanestro Cantù e si è riportata a soli due punti dalla Reyer, quando mancano 4 giornate al termine della regular season.

Il team allenato da coach Sacripanti aveva un solo risultato possibile dopo le due sconfitte consecutive che avevano intaccato il morale degli irpini. Nonostante l’assenza di Fesenko, Avellino ha condotto comunque in porto il match grazie soprattutto all’immensa prova di Ragland (33 punti). Dopo un primo quarto interamente di marca biancoverde, i canturini ritrovano gioco e morale e rosicchiano punti su punti ai padroni di casa, fino al sorpasso siglato all’inizio del secondo tempo (43-44). Avellino torna a spingere il piede sull’acceleratore, ma la gara resterà in bilico fino a due minuti dal termine, quando le triple di Leunen e Ragland fanno esplodere il PalaDelMauro.

Terzo successo consecutivo per la The Flexx Pistoia, che ora crede concretamente nella possibilità di disputare i playoff. Gli uomini di Esposito hanno agganciato l’ottavo posto grazie ad una gagliarda prestazione contro una delle altre rivelazioni del torneo, ovvero la Betaland Capo d’Orlando. I toscani, trascinati da Petteway (16 punti) e Jenkins (14), regolano 75-59 l’Orlandina, che incassa così il terzo stop di fila.

Importante successo in chiave playoff anche per la Grissin Bon Reggio Emilia, che davanti al proprio pubblico sconfigge 73-68 la Openjobmetis Varese, mentre la Pasta Reggia Caserta ottiene i due punti decisivi contro la Fiat Torino (83-76): la salvezza ora è davvero ad un passo.

In coda la Consultinvest Pesaro stacca nuovamente la Vanoli Cremona: i marchigiani realizzano l’impresa sul parquet dell’Enel Brindisi (93-94) mentre il team allenato da coach Lepore incappa nell’ennesima battuta d’arresto casalinga contro la Germani Brescia (80-86).




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi