Serie A, mercato: Cantù ingaggia Griffin, Sacchetti e Fall a Brescia

eric griffinEric Griffin




Prosegue senza sosta la campagna di rafforzamento delle varie squadre che prenderanno parte al prossimo campionato di Serie A di basket maschile.

Il ‘colpo’ di giornata lo ha messo a segno la Pallacanestro Cantù, che ha ufficializzato l’ingaggio dell’ala statunitense Eric Griffin. Il giocatore è una vecchia conoscenza del campionato italiano: Griffin, 203 centimetri di altezza per 88 chilogrammi di peso, ha cominciato la sua carriera proprio nel nostro Paese, vestendo la casacca dell’Aurora Jesi in serie A2 nella stagione 2013-2014, con una media di poco superiore ai 17 punti e 7 rimbalzi.

Eric Griffin, originario di Orlando (Florida) dove è nato il 26 maggio 1990, nell’ultima stagione è stato in forze all’Hapoel Galil Gilboa, formazione israeliana: la sua media è stata di 14.1 punti, 7 rimbalzi e 1.8 stoppate a partita nella Winner League. Grande soddisfazione per l’ingaggio dell’ala statunitense è stata espressa dalla presidentessa della società canturina, Irina Gerasimenko, stregata dalle qualità del giocatore:

Con Griffin aggiungiamo al nostro roster un giocatore giovane e in grande crescita – ha detto la Gerasimenko – Grazie alle sue doti atletiche e al suo gioco spettacolare saprà far innamorare il nostro pubblico e diventerà uno dei beniamini dei tifosi di Cantù.

Molto attivo sul mercato anche un altro team lombardo: stiamo parlando della Germani Brescia, che vuole proseguire nel suo percorso di crescita dopo l’ottima stagione appena conclusa. La società ha tutte le intenzioni di mettere a disposizione di coach Diana una rosa di livello. Gli acquisti di queste ultime ore ne sono una prova: non solo Brian Sacchetti, pilastro della Dinamo Sassari nelle ultime sette stagioni, ma anche una pedina importante come Abdel Fall, che nella scorsa stagione ha giocato prima per la Fiat Torino e poi con la GSA Udine in A2. La presidente Graziella Bragaglio ha affermato che mancano ancora un paio di ritocchi: “Due inserimenti che valuteremo con tutta calma, poi la squadra potrà dirsi completa”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi