Serie A, posticipi: cade ancora Reggio Emilia, Pistoia batte Cantù




reggio emilia Secondo stop consecutivo per la Grissin Bon Reggio Emilia, che scivola a Torino (73-85) davanti ai 4000 spettatori del PalaRuffini in visibilio per i propri beniamini. La Fiat, infatti, conferma il suo momento positivo, battendo quella che fino a poche settimane fa era la principale antagonista di Milano.

Al contrario, Reggio incassa un altro ko dopo quello di Varese: una prestazione, quella degli uomini di Menetti, che ha lasciato parecchio a desiderare. Torino si è esaltata con i suoi uomini migliori: DJ White è un treno (24 punti e 10 rimbalzi), ma Tyler Harvey e Deron Washington (30 punti in due) non sono affatto da meno. Ottima la prova complessiva dei padroni di casa, che sono riusciti a compensare l’assenza di Poeta e le precarie condizioni fisiche di Chris Wright.

Reggio Emilia viene messa all’angolo già nel primo tempo, quando la Fiat piazza un parziale da 13-3 e vola all’intervallo avanti di 12 lunghezze (44-32). Nella ripresa l’attesa reazione reggiana non arriva: Della Valle non è il solito e la Grissin Bon si affida al solo Cervi, che non può far miracoli. Trionfa la Fiat, Reggio perde il secondo posto in classifica.

Nell’altro posticipo c’è voluto un supplementare per decidere chi l’avrebbe spuntata tra la The Flexx Pistoia e la Pallacanestro Cantù. La sfida salvezza se l’è aggiudicata la formazione di casa (94-87) che è riuscita a recuperare lo svantaggio nell’ultimo quarto grazie ad una grande rimonta firmata Moore e Petteway. Il canestro che regala l’overtime ai pistoiesi è di Boothe, ed è sempre lui il protagonista del supplementare che regala il successo a coach Esposito.

GENTILE: “FELICE DI ESSERE AL PANATHINAIKOS, VOGLIO TORNARE A SORRIDERE”

“Il mio unico obiettivo in questo momento è tornare a giocare a basket. E sorridere di nuovo”. Sono queste le prime parole di Alessandro Gentile da giocatore del Panathinaikos. “La scorsa settimana è stata molto dura per me, ho dovuto lasciare Milano dopo sei anni e questo non è stato facile – ha detto l’ex capitano dell’Olimpia – Ma ora sono molto contento di poter continuare la mia carriera con un importante club come il Panathinaikos. Sono molto felice e concentrato solo sul futuro in questo momento”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi