Serie A, presentato il campionato. Botta e risposta Petrucci-Proli, siparietto Sacchetti-Pianigiani

petrucci messina europei




Di solito le cerimonie di presentazione vanno via piuttosto ‘liscie’, con le varie dichiarazioni di circostanza da parte dei presenti che fanno da contorno all’evento. Ieri non è andata esattamente così a Bologna, dove la Legabasket ha presentato il nuovo campionato che prenderà il via in questo weekend. La stagione è già cominciata, e ha visto la vittoria in Supercoppa dell’Olimpia Milano (che bissa il successo del 2016) in finale contro i campioni d’Italia della Reyer Venezia: a dimostrazione che sarà senza dubbio un torneo all’insegna dell’equilibrio, con tante emozioni da poter regalare ai tifosi.

Ieri, dopo aver comunicato la data e il luogo delle Final Eight di Coppa Italia (si disputeranno a Firenze dal 15 al 18 febbraio 2018, ndr), c’è stato il tempo per un botta e risposta piuttosto intenso tra il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro (FIP) Gianni Petrucci e il numero uno dell’EA7, Livio Proli. Petrucci ha garantito ai giornalisti che non ci sarà più “nessun litigio” con Proli, ma il presidente di Milano ha voluto fare delle precisazioni: “Non litigheremo però è chiaro che ci vuole un passo in avanti da entrambe le parti – ha sottolineato Proli – Noi come club in questo momento vorremmo sentirci liberi di poter vivere la competitività senza freni e ostacoli. Credo che come Milano questo diritto lo difenderemo fino in fondo, senza voler fare la guerra con nessuno”. Immediata la replica di Petrucci: “La Federazione farà altrettanto, nel rispetto delle regole”.

Più ‘leggero’ il siparietto tra il coach dell’Olimpia, Simone Pianigiani, e quello della Vanoli Cremona nonchè dell’Italbasket, Meo Sacchetti. Pianigiani ha elencato diverse “competitors” per il titolo, cosa che ha provocato la reazione ironica di Sacchetti: “Stai già iniziando a piangere. Ne hai nominate dieci, meno male che hai dimenticato Cremona – ha commentato Sacchetti tra le risate generali – La verità, Simone, è che hai la squadra più forte e sei il favorito”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi