Serie A, risorge Reggio Emilia: Brindisi al tappeto (98-84)




reggio emilia brindisi Dopo quattro sconfitte consecutive che rischiavano di compromettere addirittura il piazzamento playoff, la Grissin Bon Reggio Emilia si rialza e batte l’Enel Brindisi al PalaBigi (98-84). 

La truppa di coach Menetti ritrova finalmente la giusta amalgama: ottima prova di squadra per i reggiani, che riescono ad uscire dal tunnel grazie al collettivo. Torna ad alti livelli uno degli uomini migliori della Grissin Bon, ovvero quell’Achille Polonara apparso decisamente spento negli ultimi tempi: 25 punti con 5/5 da tre, prova da incorniciare.

L’Enel Brindisi, dal canto suo, non ha affatto sfigurato. I biancoblu di Sacchetti sono rimasti in gara praticamente fino alla fine, sospinti dalla verve di M’Baye (19 punti). Nel primo tempo è infatti Reggio Emilia a condurre le operazioni, mettendo subito il muso avanti: ma l’Enel resiste, riuscendo a non far scappare i padroni di casa. Il primo quarto si chiude sul 23-19, nel secondo la Grissin Bon aumenta i giri – sugli scudi Jalen Reynolds – e all’intervallo è +9 per gli uomini di Menetti.

Comincia la ripresa, e Brindisi rientra sul parquet con più coraggio. M’Baye e Moore creano problemi alla retroguardia reggiana, ma mai come quelli che Polonara procura alla difesa brindisina: alla fine del terzo quarto Reggio è sopra di 10 lunghezze (68-58).

Negli ultimi 10′ l’Enel è chiamata a tentar qualcosa se vuole sperare di agganciare Reggio Emilia. E la reazione, puntualmente, arriva: trascinata da un ottimo Moore, Brindisi rimonta lo svantaggio arrivando a 4 punti dalla Grissin Bon (73-69) quando mancano tre minuti alla sirena. Al momento decisivo, però, a rovinare i piani di Sacchetti ci pensa Scott, che si fa prima fischiare un tecnico e poi è costretto a uscire per 5 falli. Reggio Emilia non si fa pregare: Kaukenas infila 7 punti letali e mette la parola fine alle ostilità. Reggio ritrova finalmente il successo dopo un periodo estremamente complicato; Brindisi esce a testa alta, ma registra l’ennesima sconfitta lontano dal PalaPentassuglia.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi