Serie A, si ricomincia con Avellino-Venezia: le parole di Sacripanti e Peric

avellino venezia




Il nono turno del campionato di Serie A di basket maschile propone come anticipo una sfida di grandissimo livello: la Sidigas Avellino è pronta ad ospitare al PalaDelMauro i campioni d’Italia della Reyer Venezia.

Gli irpini sono terzi in classifica a quota 12 dopo le sei vittorie in otto partite conquistate in questa prima parte di stagione, mentre l’Umana occupa il secondo posto con due punti in più rispetto alla Sidigas: entrambe vanno a caccia della straordinaria Leonessa di coach Diana, capolista solitaria a punteggio pieno e autentica rivelazione del campionato.

Ecco perchè la sfida del PalaDelMauro si preannuncia particolarmente elettrizzante, con entrambi i team che cercheranno di aggiudicarsi la contesa. Avellino arriva con il morale a mille dopo la splendida vittoria al Forum contro l’Olimpia Milano: tuttavia, coach Sacripanti pretende attenzione e concentrazione al massimo, vista anche la solidità ormai conclamata del forte avversario.

“Venezia è una squadra che ha effettuato dei cambiamenti ma ha mantenuto una base molto solida – ha detto Sacripanti ai microfoni di “TuttoAvellino.it” – Tatticamente ha cambiato poco anche perché ha lo stesso allenatore, ha vinto molte gare nei secondi finali e questo è sintomo di tante sicurezze che si sono costruiti nel tempo. Andremo a giocarcela con grande dedizione e grande voglia – ha poi aggiunto il coach avellinese – senza pensare al passato e con la consapevolezza che una vittoria ci porterebbe al secondo posto”.

In casa Venezia ci si prepara per quella che appare una sfida molto dura. Hrvoje Peric considera Avellino “una squadra molto difficile da battere”, anche per il grande tifo che accompagna sempre le partite casalinghe del team irpino. “Ci attenderà un clima molto caldo – ha aggiunto Peric – Senza dubbio la tifoseria avellinese è una delle più passionali del campionato. Un parquet quasi inespugnabile, ma noi daremo tutto quello che abbiamo per riuscire a strappare i due punti”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi