Serie A, Trento corre ai ripari: ingaggiato Shavon Shields




shavon shields trento Probabilmente avrà influito anche la sconfitta interna nell’ultimo turno di campionato contro la Dinamo Sassari, che ha permesso ai sardi di agganciare la formazione allenata da Buscaglia al quarto posto della graduatoria a quota 30, ma era piuttosto scontato che l’Aquila Trento corresse ai ripari.

Troppo pesanti gli infortuni di Marble e Baldi Rossi per poter pensare di andare avanti senza completare il roster, anche in vista di una post-season dove gli atleti trentini vorranno certamente ben figurare.

Ecco perchè la Dolomiti si è cautelata, ufficializzando l’ingaggio di Shavon Shields. L’ala americana, prelevata dai tedeschi del Francoforte, era considerata la prima scelta per Buscaglia e la dirigenza.

Shields si è detto tifoso degli Oklahoma Thunder, e ha confessato di avere due idoli: Paul Pierce e Kevin Durant. 

“Ho scelto di cogliere l’opportunità di finire questa stagione a Trento perché so che si tratta di una grande organizzazione, e ho voglia di dare il mio contributo per aiutarla a raggiungere i playoff e, perché no, provare poi a fare quanta più strada possibile – ha detto il nuovo acquisto in conferenza stampa – Conosco molti dei giocatori bianconeri: nella Big Ten ho affrontato da avversari i vari Craft, Hogue, Marble, e da ragazzino ho sentito parlare pure di Sutton quando lui era a Kansas State University”.

Molto soddisfatto per la riuscita dell’operazione il general manager dell’Aquila Trento, Salvatore Trainotti. “Si tratta di un giocatore versatile, di grande potenziale, che nonostante sia al suo primo anno di professionismo ha già dimostrato sia in Bundesliga che in Champions League di essere adatto al basket europeo. Considerate le sue qualità, unite alla sua capacità di saper fare tante cose diverse e ad un atteggiamento perfetto per il nostro club – conclude Trainotti – è stata da subito la nostra prima scelta per gestire una situazione che, avendo noi esaurito i visti per la stagione, era davvero complicata”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi