Serie A, Venezia in testa da sola. Trento ai playoff, Pesaro “vede” la salvezza

venezia capo d'orlando




Ribaltone in vetta. A guardare tutti dall’alto in basso non è più l’Olimpia Milano: la nuova capolista, infatti, è la Reyer Venezia di coach De Raffaele, con due punti di vantaggio sulla truppa di Pianigiani. I biancorossi milanesi sono incappati in un’incredibile sconfitta interna contro la Vuelle Pesaro, mentre i lagunari hanno svolto a pieno il loro compito regolando la Betaland Capo d’Orlando al PalaTaliercio.

Due sfide che hanno creato scossoni anche sul fondo della graduatoria. Con questo straordinario successo, infatti, i marchigiani sono ora penultimi con due lunghezze di vantaggio sui siciliani quando mancano solo due turni alla fine della regular season. La Vuelle ora tocca con mano la salvezza, mentre la Betaland ha bisogno di un mezzo miracolo per evitare la A2.

Dicevamo di Milano. Il blitz di Pesaro ha tolto il primato all’EA7, sorpassata in classifica dall’Umana, trascinata al successo da Sosa (22 punti). Knox mette a referto 25 punti ma per Capo d’Orlando è tutto inutile: il match termina 104-85 per la Reyer. Per quanto riguarda la situazione in chiave playoff, va registrato il blitz dell’Aquila Trento, che espugna il PalaRuffini e rifila l’ottava sconfitta consecutiva ad una Fiat Torino ormai completamente spenta. 88-92 per i bianconeri di Buscaglia, che blindano il quinto posto grazie soprattutto ai 22 punti di Shields.

Vittoria esterna di fondamentale importanza anche per la Virtus Bologna, che passa a Pistoia (61-74) e resta dentro le prime otto. Le “V nere” prendono il largo poco prima dell’intervallo (18 punti per Slaughter) e gestiscono il vantaggio nella ripresa, con i toscani che non riusciranno più ad avvicinarsi.

Varese sempre più su. Gli uomini di coach Caja infilano il settimo successo consecutivo e sono ad un passo da una strepitosa qualificazione ai playoff. La Openjobmetis si impone 69-65 sull’Happy Casa Brindisi (21 punti di Avramovic). Anche Cantù “vede” la post-season: Reggio Emilia ko (90-79) nonostante i 28 punti di Della Valle.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi