Siena, il CONI annulla la sentenza e rende gli scudetti alla Mens Sana. Almeno per ora




siena scudetti Sentenza annullata, processo da rifare. E’ clamorosa la decisione della Quarta Sezione del Collegio di Garanzia del Coni, presieduta da Dante D’Alessio, che ha di fatto annullato il procedimento sportivo che aveva portato alla revoca dei titoli sportivi 2012 e 2013 della fallita Mens Sana Basket (scudetti 2012 e 2013, Coppa Italia 2012 e 2013, Supercoppa 2013).

La società senese era stata ritenuta colpevole di responsabilità oggettiva nel processo per frode sportiva che aveva portato alla radiazione del massimo dirigente Ferdinando Minucci e all’inibizione per tre anni per gli altri dirigenti Serpi, Finetti, Lazzeroni e Anselmi.

Tutto questo fino al terzo grado della giustizia sportiva. Nella giornata di ieri, martedì 18 aprile, la Quarta Sezione del Collegio di Garanzia del Coni ha infatti “rinviato gli atti al giudice di primo grado”, ovvero al Tribunale Federale della Federazione Italiana Pallacanestro.

Per l’accusa, il team senese aveva falsato i bilanci e pertanto non poteva iscriversi a quei campionati che poi avrebbe vinto. Per le difese, invece, non può esserci un nesso di causalità tra condotte fiscali e risultati sportivi: inoltre è stata chiesta la derubricazione del reato da frode sportiva a violazione degli obblighi di lealtà e correttezza, che non comporta revoca dei titoli. Ecco perchè il CONI ha scelto di rimandare il tutto alle Federazioni.

Una scelta dettata probabilmente anche dalla mancanza di contraddittorio con una parte che rappresentasse il club fallito. Per la FIP non avevano diritto ad esserci nè rappresentanti della fallita Polisportiva Mens Sana, nè quelli della nuova Mens Sana Basket 1871 (che ora milita in A2). Ma ora il CONI dice il contrario, elencandole entrambe tra le parti.

Una decisione a dir poco clamorosa e che non ha nessun precedente. La Mens Sana ha vinto otto scudetti nella sua storia, di cui sette di fila nel periodo d’oro dal 2007 al 2013. Gli scudetti contestati sono due: quello del 2012 e l’ultimo, datato 2013.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi