Trento affonda definitivamente la corazzata Olimpia Milano e vola in finale




Grazie ad una superba prova di Sutton, la Dolomiti Trento elimina l’Olimpia Milano e accede ad una storica finale scudetto.

L‘Olimpia Milano completa nel peggiore dei modi una stagione ben al di sotto delle aspettative ed è costretta a dire addio al titolo, sconfitta per la terza volta in casa dalla Dolomiti Energia Trento per 82-102. Con questo successo, la squadra di coach Buscaglia si porta sul 4-1 nella serie e adesso può sognare l’impresa di conquistare lo scudetto accedendo alla finalissima. Decisivo ancora il solito blackout delle Scarpette Rosse nella terza frazione conclusa sul 33-15 per gli ospiti che non dà scampo alla squadra di Repesa.

Milanesi privi di idee e di schemi validi, che annaspano perdendo palloni su palloni concedendo conclusioni troppo facili alle bocche di fuoco trentine. L’inizio favorevole ai padroni di casa illude i tifosi locali. Milano si porta subito sul 7-0 ma poi è Trento a prendere in mano le redini della sfida grazie agli 11 punti di Sutton che spingono gli ospiti fino al 15-24. La squadra di Repesa palesa i soliti limiti nella circolazione di palla e mette a segno solo 3 triple su 13 tentativi.

L’ingresso in campo di Cerella viene accolto con un’ovazione dai tifosi locali e fa ritrovare nuova euforia alla squadra di casa che riesce a rimettere in piedi il match portandosi sul 39-39. Nel finale di secondo quarto è ancora Sutton a trovare i punti che consentono a Trento di chiudere avanti di tre punti il primo tempo (43-46).

Nella ripresa Milano ha un crollo definitivo anche grazie alla solita incapacità dei portatori di palla di cambiare ritmo all’inerzia del match che pian piano scivola di mano all’Olimpia Milano. Trento continua a martellare con Craft, Sutton e Hogue e per i meneghini è davvero notte fonda. La partita si chiude virtualmente con una schiacciata di Shields in contropiede che porta la squadra di Buscaglia sopra di 17 punti (53-70). Nel finale, Sanders e compagni naufragano tra i fischi dei propri tifosi incassando una sonora sconfitta che vale l’eliminazione dalla lotta scudetto. Trento festeggia con merito e si prepara alla storica finale scudetto.

Milano:Sanders 25, Abass 12, Tarczewski 11
Trento:Sutton 26, Shileds, Hogue 17




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi