Trento-Avellino, stasera gara 4: l’Aquila vuole la semifinale. Problemi per Sutton

trento avellino




Si va verso il tutto esaurito per la sfida di stasera alla BLM Group Arena. L’Aquila Trento e la Sidigas Avellino si scontreranno per il quarto match dei quarti di finale dei playoff scudetto 2018. I bianconeri di coach Buscaglia sono avanti 2-1, e stasera hanno la grande occasione di chiudere ogni discorso. Ma la Scandone, si sa, è una squadra dura a morire, e certamente getterà il cuore oltre l’ostacolo per garantirsi la “bella” sul proprio parquet.

Uno degli “eroi” di gara 3, vinta dalla Dolomiti, è stato certamente Yannick Franke. Prestazione di livello assoluto per l’olandese, arrivato in Trentino la scorsa estate e spesso relegato in panchina da coach Buscaglia per via di una concorrenza estremamente agguerrita. Franke non si è perso d’animo, ha lavorato duramente e si è fatto trovare pronto in uno dei momenti più importanti della stagione. In gara 3, infatti, l’olandese ha fatto impazzire il pubblico di casa, con 17 punti e una prova maiuscola.

“Non è stata solo una partita unica per me ma anche per la squadra. E’ stata una sfida dura, ma siamo riusciti a vincere. Sono orgoglioso dei miei compagni e di me stesso”: queste le prime parole pronunciate da Franke ai microfoni del quotidiano “La Voce del Trentino” subito dopo il match vinto contro gli irpini.

Per Diego Flaccadori, altra pedina importantissima della Dolomiti, la gara di stasera è “fondamentale” per Trento. “Vogliamo chiudere la serie e qualificarci per la semifinale – ha detto Flaccadori – Domani giocheremo la partita più importante dell’anno e sono convinto che il nostro pubblico ci aiuterà come sempre a raggiungere l’obiettivo”.

In casa bianconera c’è preoccupazione per le condizioni di Dominique Sutton. Durante la scorsa partita l’ala grande dell’Aquila ha subito una botta all’inguine che continua a dargli fastidio. La presenza nel match di questa sera non sembra in dubbio, anche perchè Trento dovrà già fare a meno di Beto Gomes.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi