Treviso, trasferte vietate alle tifoserie dell’Emilia Romagna: è polemica




treviso trasferte vietateNiente trasferte per i tifosi emiliano-romagnoli al PalaVerde di Treviso. A stabilirlo è la Prefettura della città trevigiana, che ha ‘stoppato’ la possibilità per le tifoserie delle squadre dell’Emilia Romagna di recarsi al seguito dei propri beniamini quando gli stessi sono impegnati sul parquet della DeLonghi.

Domenica è infatti in programma la gara tra Treviso e la Fortitudo Bologna, che sarà senza la (calda) tifoseria ospite.

“In merito alla partita di domenica alle 18.00 tra De’ Longhi Treviso Basket e Kontatto Fortitudo Bologna in programma al Palaverde, la Prefettura di Treviso ha ordinato le seguenti prescrizioni: divieto di vendita biglietti a persone con residenza in Emilia Romagna; divieto di trasferta a Treviso e di ingresso al Palaverde domenica per i residenti in Emilia Romagna – si legge nella nota della Prefettura – Pertanto verranno effettuati agli ingressi dal personale del Palaverde e dalle forze dell’ordine controlli dei documenti e verranno interdetti dall’ingresso i residenti in Emilia Romagna”.

Una decisione che sta già sollevando un vespaio di polemiche. La prima ad intervenire è stata la Pallacanestro Forlì, che ritiene “la presenza nei palasport delle tifoserie una componente essenziale alla realizzazione dello spettacolo del basket”.

Dello stesso avviso la nota diramata dal presidente di Lega Nazionale Pallacanestro, Pietro Basciano: “Sono innumerevoli le occasioni, testimoniate dai fatti, nelle quali la presenza delle due tifoserie ha rappresentato un valore aggiunto allo spettacolo offerto dalle squadre sul campo – afferma Basciano – Il desiderio, mio ma certamente di tutte le componenti, è che tale patrimonio di passione venga salvaguardato”.

“La mia speranza è che i palasport italiani possano essere sempre aperti a tutte le tifoserie – prosegue il presidente della Lega Nazionale Pallacanestro – Pertanto mi sento di rivolgere un invito alle autorità, affinchè valutino con la massima attenzione la possibilità di consentire l’accesso alla gara a quanti ne abbiano un legittimo diritto“.

 
 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi