Venezia-Avellino, De Raffaele: “Bravissimi, ma si può ancora migliorare”. Sacripanti: “Abbiamo concesso troppo”

venezia avellino de raffaele sacripantiUno a uno e palla al centro. La Reyer si risolleva dopo la sconfitta in gara 1 e pareggia i conti contro la Sidigas. L’88-77 con cui Venezia supera Avellino è dettato soprattutto da una grande prova collettiva degli uomini di coach De Raffaele, trascinati da un Peric straordinario. Dall’altra parte, si è fatta sentire la prova piuttosto incolore di Joe Ragland, ma è tutta Avellino che non ha reso come nella prima sfida di questa serie.

Nel post partita, ai microfoni di Sky Sport, coach De Raffaele ha commentato il successo che permette ai suoi ragazzi di riportarsi in parità e di guardare con rinnovata fiducia alle prossime sfide al PalaDelMauro: “Non era una partita facile: questa vittoria ci garantisce come minimo gara 5. Adesso andiamo ad Avellino a vedere di scoprire le carte – ha detto il coach della Reyer – La partita perfetta non è stata ancora fatta, anche da stasera vediamo cose che si devono migliorare. Tuttavia, va riconosciuto che l’atteggiamento e l’attitudine a pressare sempre la palla sono state eccellenti”.

Una vittoria, come detto dallo stesso coach, che permette a Venezia di portarsi come minimo a gara 5. “Ci siamo scrollati di dosso la tensione accumulata dopo la sconfitta in gara 1 – ha precisato De Raffaele – Era importante reagire dopo aver perso la prima e garantirci almeno Gara 5. Andiamo ad Avellino con la voglia di ribaltare la serie e tornare a casa almeno con una vittoria”.

In casa Avellino nessun dramma e testa già a gara 3. “Loro hanno avuto senza dubbio più brillantezza ad andare a recuperare palloni vaganti e rimbalzi d’attacco, ci hanno messo pressione, hanno trovato molta energia. Dobbiamo ragionare a fondo per capire dove siamo venuti meno – ha detto Sacripanti nel post-partita – Sotto tanti punti di vista abbiamo concesso troppo ai nostri avversari. Ci è mancata soprattutto la capacità di fare ‘reset’ dopo la gara vinta”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi