Venezia-Trento, De Raffaele: “La chiave del successo? La nostra difesa”

de raffaele venezia trento

foto LaPresse

Venezia è squadra abituata a lottare. Lo si è visto anche ieri sera, quando è scesa in campo convinta di poter riagguantare la serie dopo l’iniziale passo falso davanti ai propri tifosi.

E stavolta al PalaTaliercio la storia è andata diversamente rispetto a gara 1: la Reyer si è imposta 79-64 su una Dolomiti Trento che non è riuscita a replicare l’eccellente prestazione della prima gara in Laguna. Coach Buscaglia, oltre al ko che riporta la finale in parità, deve anche fare i conti con il brutto infortunio accorso a Sutton a metà del secondo quarto. Un’assenza che ha pesato molto nell’economia della gara: per lui si parla di stiramento, da capire se e come potrà recuperare per le prossime sfide.

 

Dall’altra parte De Raffaele non può che essere soddisfatto dei suoi ragazzi, che hanno interpretato al meglio una sfida molto delicata. Venezia doveva necessariamente vincere, per non sprofondare sullo 0-2 con le prossime due gare in terra trentina. Ci è riuscita, giocando anche una pallacanestro di gran livello e limitando tutte le migliori armi degli avversari. Per il coach della Reyer la chiave del successo è stata l’ottima organizzazione difensiva: “La difesa è stata assolutamente la chiave della vittoria: abbiamo tenuto Trento a 60 punti – ha detto De Raffaele – Poi dall’energia messa in difesa anche con intelligenza siamo riusciti a stenderci bene in attacco prendendo i nostri tiri”.

Ma anche De Raffaele, come Buscaglia dopo la vittoria in gara 1, stimola i suoi atleti a fare ancora meglio. “Abbiamo tante cose da sistemare – afferma il coach – su tutte la difesa da contropiede: abbiamo regalato troppi canestri e altre cose in cui li abbiamo “aiutati” a prendere dei canestri”.

Ora la serie si sposta a Trento, e l’obiettivo per la Reyer è piuttosto chiaro: vincerne almeno una per poi sfruttare il fattore campo. “E’ questa la strada che dobbiamo percorrere”, ha concluso De Raffaele.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi