Aldridge monumentale, disastro Harden: San Antonio elimina Houston (4-2)

san antonio houston San Antonio in paradiso, Houston al tappeto. Gli Spurs stracciano i Rockets in gara 6 (114-75) e volano in finale di Conference, dove tenteranno l’impresa contro Golden State.

Il team di Popovich si è rivelato più forte di tutto. Più forte dell’infortunio a Tony Parker in gara 2, più forte della rinuncia forzata a Kawhi Leonard – devastante in gara 5 – per il match di ieri. Gli Spurs non hanno concesso praticamente nulla a Houston, letteralmente schiantata e ridotta in cenere dagli “Speroni”.

Al momento decisivo, San Antonio ha potuto contare su uno degli elementi di spicco dell’intero roster: LaMarcus Aldridge è stato l’autentico trascinatore degli uomini di Popovich, con i suoi 34 punti e 12 rimbalzi. Una prova finalmente all’altezza dell’ala grande originaria di Dallas, che fin qui aveva mostrato una condizione ancora troppo precaria.

Dall’altra parte, l’emblema del fallimento di Houston è senza dubbio la prova inguardabile di James Harden, che già aveva lasciato parecchio a desiderare nello scorso match. Il “Barba” ha messo a referto soltanto 10 punti e 7 assist, unendo a questo pessimo score anche 6 palle perse. E’ come se Harden si fosse ‘spento’ con quell’incredibile stoppata di Manu Ginobili in gara 5, che gli ha impedito di scoccare la tripla del possibile pareggio. Va detto che anche il resto della squadra non è praticamente sceso in campo: l’unico a salvarsi dal flop è Capela, mentre sono da dimenticare le performance di Anderson e Eric Gordon. Quella di Houston resta una gran bella stagione, ma senza dubbio le ultime due gare, davvero deludenti, l’hanno un pò rovinata.

Sulla gara c’è davvero poco da dire. San Antonio ha dominato la sfida dal primo minuto, portandosi sul +20 già nel primo tempo. Aldridge semina il panico nella difesa dei Rockets, e l’87-64 del terzo quarto mette i sigilli sul match e sulla qualificazione degli Spurs. Che ora affronteranno la corazzata della Lega, ancora imbattuta in questa post-season: gara 1 domenica alle 21:30 italiane.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi