Il “botto” di fine anno? Lo fa Charlotte! Golden State crolla in casa (100-111)

golden state charlotte




Il colpo che non ti aspetti. Con una prestazione favolosa Charlotte compie l’impresa e va a vincere su uno dei parquet più difficili al mondo: quello della Oracle Arena, il tempio della corazzata Golden State. I campioni in carica chiudono il 2017 con una brutta sconfitta casalinga (100-111) e incassano il secondo ko nelle ultime 4 gare.

E’ vero, coach Kerr deve far fronte a diverse assenze: su tutti il lungodegente Steph Curry, ma anche i forfait di altre pedine come Igoudala e Casspi vanno inevitabilmente a diminuire gli assi nella manica per Golden State. E in campo si è vista un pò di stanchezza, anche mentale: 17 palle perse sono davvero tante per un team come i Warriors, che sono apparsi molli e deconcentrati. Gli Hornets ne hanno prontamente approfittato, affidandosi principalmente a Dwight Howard: con 29 punti, 13 assist e 7 rimbalzi è decisamente lui il “man of the match” alla Oracle Arena.

Già nel primo tempo si intuisce che Golden State non è nelle sue migliori condizioni. Il sostanziale equilibrio della prima parte di gara viene spezzato nel terzo quarto, con Charlotte che si porta sul +9 prima di piazzare l’allungo decisivo nell’ultimo periodo. L’unico a dare segni di vita tra i gialloblu di Oakland è Kevin Durant (27 punti), ma i Warriors devono arrendersi.

La nota positiva, per Kerr, è che Houston non ne approfitta. I Rockets subiscono un’altra batosta, stavolta per mano dei Washington Wizards, che si impongono 121-103 e costringono il team di coach D’Antoni alla quinta sconfitta consecutiva. Una crisi in piena regola per i texani, che ora sono insidiati dagli Spurs nella Western Conference. Harden chiude con 20 punti e 4 assist.

La serata è stata caratterizzata anche dal derby di Los Angeles: a spuntarla sono stati ancora una volta i Clippers (106-121), che hanno vinto la stracittadina tre volte su tre in questa stagione. I Lakers pagano troppo l’assenza di Ball.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi