Brooklyn stende Atlanta (116-104), Wiggins beffa OKC sulla sirena (113-115)

brooklyn atlanta wiggins okc




La primissima parte di stagione di questa NBA 2017/2018 è stata caratterizzata anche da due pesanti infortuni. Se di quello di Gordon Hayward si è parlato in abbondanza, con tempi di rientro previsti tra i 4 e i 6 mesi, ha fatto scalpore anche l’incidente accorso a Jeremy Lin, uomo di punta dei Brooklyn Nets, che dovrà star fuori per tutta la stagione a causa di un grosso guaio al ginocchio.

Nonostante questa pesante mazzata, la franchigia newyorkese sta mostrando segnali di reazione molto incoraggianti. A cominciare dalla bella vittoria di ieri, ottenuta contro Atlanta (116-104). Rispetto alle precedenti uscite, i Nets sembrano molto più attenti in difesa: deve aver lavorato molto in tal senso coach Atkinson, che è riuscito a disinnescare uno come Schroder (17 punti).

Buona prova per Marco Belinelli, che mette a referto 19 punti risultando il miglior realizzatore per gli Hawks. Ma il suo impegno non è bastato ad Atlanta, che ha sofferto molto la verve di D’Angelo Russell (10 assist) e l’ottimo Crabbe (20 punti). Nonostante una gara senza dubbio non memorabile, Atlanta era riuscita a tornare in partita nelle battute finali: a cinque minuti dal termine era proprio il Beli a mettere dentro il canestro del 99 pari. Ma due bombe da fuori di Crabbe e l’infortunio di Schroder, costretto ad uscire, spezzano le gambe agli Hawks, che incassano anche la tripla di D’Angelo Russell.

Partita stupenda quella tra Oklahoma e Minnesota, decisa da Andrew Wiggins, che fino a quel momento aveva disputato una gara così così. A 4 secondi dalla fine Carmelo Anthony indovina la tripla che vale il 113-112 per i Thunder: sembra fatta, ma Wiggins da una distanza quasi impossibile trova la retina. Ammutolita la Chesapeake Arena: secondo ko consecutivo per OKC, mentre Thibodeau esplode di gioia. Tuttavia, per i Thunder le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare: i 31 punti di Westbrook e i 23 di Melo dimostrano che il potenziale è atomico.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi