Caso George, Lakers sotto inchiesta per “tampering”

paul george indiana lakers




“Tampering”: è questo il termine tecnico utilizzato in NBA per indicare quando una franchigia convince un giocatore a non rifirmare per la propria squadra per provare ad assicurarselo.

Secondo gli Indiana Pacers, è proprio ciò che avrebbero fatto i Los Angeles Lakers con Paul George. Il giocatore, infatti, avrebbe comunicato al suo team di non voler rifirmare, per poi accasarsi agli Oklahoma Thunder.

Per la franchigia di Indianapolis, quella di George non sarebbe stata una scelta “libera” ma bensì pesantemente condizionata dai gialloviola di Los Angeles, che speravano così di poter aggiungere un importante tassello al roster a disposizione di coach Luke Walton. In particolare, a detta dei Pacers, sarebbe stato Magic Johnson a contattare George.

Un’ipotesi che trova conferme nel rapporto tra Paul George e i Lakers: il giocatore, oltre ad essere originario della California, non ha mai nascosto le simpatie per LA, e prima dell’approdo a OKC si era parlato proprio di un trasferimento a Los Angeles, sponda Lakers.

L’accusa dei Pacers ha comportato un’investigazione da parte degli avvocati di Indiana, ma anche della stessa NBA, che vuole vederci più chiaro. Dal canto loro, i Lakers negano ogni coinvolgimento nella vicenda e spediscono al mittente le accuse di “tampering”.

MIAMI HEAT, TORNA DWYANE WADE? 

Quella che era solo una fantasia potrebbe trovare concretezza nelle prossime ore: Dwyane Wade potrebbe fare ritorno a Miami. Che tra il giocatore e i Chicago Bulls sembra sia già finito l’idillio (ammesso che sia mai iniziato) è qualcosa di ormai noto, e in Florida è giunta la voce che Wade potrebbe considerare l’ipotesi di fare ritorno a Miami. Un’eventualità che ha già scatenato l’entusiasmo dei tifosi, ma anche degli stessi giocatori. “Sarebbe fantastico – ha detto Hassan Whiteside – Avere un giocatore così ci aiuterebbe veramente“. Nel ritorno di Wade spera anche il 37enne Udonis Haslem.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi