Cleveland, e dieci! Atlanta ko (114-121). Boston batte gli ottimi Sixers (108-97)

atlanta cleveland




Una delle migliori prestazioni stagionali di Marco Belinelli (18 punti e 5 assist in 28 minuti di gioco) non basta ad Atlanta ad evitare la diciassettesima sconfitta in 21 partite. Tuttavia, il ko di ieri contro Cleveland (114-121) va visto con occhi diversi: gli Hawks hanno lottato dal primo all’ultimo minuto, tenendo testa ad una delle franchigie più in forma di tutta l’NBA.

Ma quando la palla comincia davvero a scottare, servono i campioni per portarla a casa: i Cavaliers hanno LeBron, che mette dentro canestri pesantissimi e regala a coach Lue la decima vittoria consecutiva. A testimonianza di come i Cavs, dopo un difficile avvio di stagione, abbiano cominciato a carburare come sono abituati a fare.

Atlanta gioca un buon basket, risponde a tono agli attacchi di Cleveland, non si perde d’animo dopo il primo quarto (concluso 35-42 per i Cavs) e va addirittura all’intervallo avanti di 4 lunghezze (67-63). A suonare la carica è soprattutto Schroder, che alla fine concluderà con 27 punti. Nel terzo quarto, però, viene fuori tutta la forza di Cleveland: LBJ infila triple, Korver ci mette del suo e i Cavaliers trovano la doppia cifra di vantaggio. Finita? No, perchè Atlanta nell’ultimo quarto trova ancora la forza di reagire, riportandosi ad un solo punto da Cleveland quando mancano due minuti e mezzo alla fine. E’ qui che servono, per l’appunto, i campioni: prima LeBron, poi un buon Wade (19 punti) tengono a distanza gli Hawks e rendono concreta la “decima” sinfonia dei Cavs.

Si rialza subito Boston, che riscatta il brutto ko contro Detroit con una convincente vittoria ai danni di Philadelphia (108-97). Ai Sixers pesa enormemente l’assenza di Joel Embiid, tenuto a riposo da coach Brown, ma nonostante questo il team di Brown resta in partita fino all’ultimo quarto. Ma quando a Phila riesce finalmente il sorpasso, viene meno la forza di ‘stroncare’ i Celtics, che da squadra matura ed esperta piazza prima il controsorpasso e poi annienta le ultime speranze degli ospiti con le triple di Irving (36 punti) e Horford (21).




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi