Cleveland fa male ai Lakers. Super Saric abbatte Boston

cleveland lakers Poco da dire: quando Cleveland può disporre di quei tre, è tutta un’altra squadra. Anche ieri allo Staples Center i Cavs sono apparsi rivitalizzati con la presenza di LeBron, Irving e Love: basti pensare che 101 dei 125 punti con cui i campioni in carica hanno sconfitto i Lakers sono arrivati proprio dai tre uomini migliori a disposizione di coach Lue.

Tuttavia, i gialloviola non sono rimasti affatto a guardare. Anzi, per più di metà gara Los Angeles ha sognato quella vittoria che avrebbe dato di certo una bella dose di morale ai giovanotti di coach Walton. Specialmente a D’Angelo Russell, che ieri ha disputato la sua migliore gara in questa stagione: 40 punti (7/10 da due, 7/12 da tre, 5/7 tiri liberi) contro Cleveland non è qualcosa di così ordinario per un ragazzo di soli 21 anni.

Tuttavia, quando dall’altra parte ti capitano LeBron (34 punti), Kevin Love (21 punti e 15 rimbalzi) e soprattutto un ciclone chiamato Kyrie Irving (46 punti!) può capitare di perdere. E infatti i Lakers, che pure hanno giocato una partita gagliarda, sono stati costretti a cedere 120-125, nonostante il vantaggio accumulato nel terzo quarto (+10): negli ultimi 12′ i Cavaliers si accendono e per i Lakers è notte fonda.

Senza Thomas i Celtics fanno fatica: lo si è visto anche a Philadelphia, dove Boston è stata sconfitta dai 76ers 105-99. Se qualcuno ha ancora dei dubbi sul prossimo “rookie of the year”, consigliamo di riguardare la prestazione di un magnifico Dario Saric (23 punti): il croato è davvero una delle sorprese più belle di questa NBA. Boston si affida a Horford (27 punti) ma la tripla di Stauskas a 38 secondi dalla sirena fa impazzire il Wells Fargo Center.

Ancora Dallas, ancora Nowitzki. L’intramontabile Dirk totalizza 23 punti e 9 rimbalzi nella vittoria dei Mavericks, che espugnano il parquet dei Brooklyn Nets 104-111. I padroni di casa provano a impensierire gli ospiti nel terzo quarto – con Lopez sugli scudi – ma a vincere è Dallas, che resta così in corsa per i playoff.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi