Cleveland senza freni, Toronto ko (112-106). Ciclone Durant sui Thunder

cleveland toronto




Sembra come se il fiato sul collo di Sixers e Pacers abbia rivitalizzato Cleveland. Ieri sera è arrivata la nona vittoria (112-106) nelle ultime 10 gare per la franchigia dell’Ohio, la quarta consecutiva, contro il team che guarda tutti dall’alto in basso nella Eastern. Sì, proprio quei Toronto Raptors che fino a qualche giorno fa sembravano chiudere tranquillamente la regular season in vetta a Est, e che invece devono guardarsi dal veemente ritorno dei Boston Celtics (ieri sconfitti a Milwaukee, ndr). E stasera c’è proprio Toronto-Boston…

Tornando al match della Quicken Loans Arena, il successo di Cleveland è determinato ancora una volta da una superba prestazione di LeBron James:  27 punti, 10 rimbalzi, 6 assist, con 7 punti di fila nel quarto periodo che ha abbattuto definitivamente la coriacea resistenza canadese.

Ma le note positive, per coach Lue, non vengono solo da LBJ. Nelle ultime uscite si nota un netto miglioramento da parte di tutto il collettivo, che si appresta a disputare una post-season da protagonista. Ieri l’intero quintetto è andato in doppia cifra, con Love e Calderon sugli scudi.

Toronto vive invece un momento di forma diametralmente opposto. Quella di ieri alla QLA è la quinta battuta d’arresto nelle ultime 8 partite. Un ruolino di marcia preoccupante che ha messo seriamente in discussione la leadership della truppa di coach Casey a Est.

Ogni volta che Kevin Durant fa ritorno alla Chesapeake Energy Arena l’atmosfera si surriscalda. Tuttavia, KD dimostra di non sentire nessuna pressione. Anzi, ieri sera ha praticamente trascinato i Warriors al “blitz”: 34 punti e 10 rimbalzi nel 107-111 che ha permesso ai gialloblu di Oakland di passare sul parquet dei Thunder. Ai padroni di casa non è bastato nemmeno un Westbrook formato “monstre”: 44 punti per Russell, oltre a 16 rimbalzi e 6 assist.

Undicesima vittoria consecutiva per Philadelphia, che supera 121-95 i Brooklyn Nets grazie anche a Marco Belinelli (17 punti in 27 minuti). Houston schianta Washington (120-104, 38 punti di James Harden), Jokic (30 punti) punisce Indiana (107-104, 25 punti per Oladipo).

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi