Doppio colpo dei Sixers: vittoria e Belinelli! Golden State travolge gli Spurs

philadelphia clippers




Sembrava un’operazione ormai saltata. Nelle ore finali dell’ultimo giorno di mercato le voci che volevano Marco Belinelli a Philadelphia si erano fatte sempre più insistenti, ma alla fine una nota precisava che il giocatore aveva scelto di restare ad Atlanta. Notizia che è durata il tempo di un amen, dato che l’italiano ha subito divorziato dagli Hawks per potersi accasare da un’altra parte.

Dove? Ma ovviamente a Philadelphia, ad oggi uno dei team più intriganti dell’intera Lega. I Sixers sono in piena corsa per i playoff, e senza dubbio trarranno giovamento da un elemento di esperienza come Belinelli, che potrà contribuire alla crescita dei talenti a disposizione di coach Brown. Phila è tra le franchigie con più prospettiva futura: Ben Simmons e Joel Embiid, ma anche Markelle Fultz, che non è riuscito ancora a scendere in campo per via dei noti problemi alla spalla.

In attesa di poter disporre anche dell’italiano, coach Brown può godersi il bel successo ottenuto dai suoi contro i Los Angeles Clippers al Wells Fargo Center (112-98). La vittoria casalinga avvicina i Sixers al settimo posto a Est e soprattutto permette a Embiid e soci di tenere a debita distanza i Pistons. I Clippers, reduci da tre vittorie di fila, devono cedere il passo nonostante i 22 punti di Danilo Gallinari. Dall’altra parte Embiid è in giornata di grazia: 29 punti e 16 rimbalzi, a cui si aggiungono i 10 assist di Ben Simmons.

Golden State non fa sconti nemmeno a San Antonio. Alla Oracle Arena, i campioni in carica spazzano via gli Spurs (122-105) ancora privi di Leonard e Gay, a cui si sono aggiunti i forfait di Parker e Murray. Grande prestazione di Klay Thompson, che mette a referto 25 punti, ma coach Kerr deve coccolarsi il buon Draymond Green, che va vicinissimo alla tripla doppia (17+8+11). Golden State parte in sordina, ma cresce d’intensità nel corso della gara, fino a dilagare nella ripresa. I Warriors mantengono così il primato a Ovest.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi