Goduria Celtics, scavalcati i Cavaliers! Utah ferma la corsa di Golden State




boston cleveland Clamoroso nella Eastern Conference. Cleveland sembrava essersi definitivamente riappropriata del primo posto dopo la vittoria nello scontro diretto contro Boston, ma il ko di ieri a Miami e la conseguente affermazione casalinga dei Celtics su Brooklyn consegnano al team allenato da coach Stevens la leadership in solitaria.

Ora a Boston serve solo battere Milwaukee al TD Garden nell’ultimo turno per assicurarsi il primo posto a Est, ai danni dei campioni in carica. I Cavaliers non solo dovranno superare un avversario durissimo come Toronto alla Quicken Loans Arena, ma avranno bisogno anche di notizie positive dal Massachusets. Una ‘combo’ che sembra davvero complicata, anche se in questa NBA – e specialmente nella Eastern – mai dire mai.

Miami non aveva altri risultati: doveva vincere per tenere vive le residue speranze di playoff. I Cavs lo sapevano bene, ma nonostante questo coach Lue decide di lasciare a riposo LeBron James e Kyrie Irving. Scelta che si rivelerà fatale: i campioni in carica vanno ko per la settima volta in 7 match senza LeBron. E’ Dragic a riprendere il match per i capelli e a spedire le due squadre al supplementare: Cleveland si affida a Kevin Love, va avanti 121-120, ma Miami mette in campo tutto il proprio cuore e la spunta 124-121.

Può così esultare doppiamente il pubblico del TD Garden, che gioisce sia per la vittoria dei propri beniamini contro i derelitti Brooklyn Nets (114-105) sia per lo stop di Cleveland, che regala ai Celtics l’enorme possibilità di chiudere la Eastern Conference davanti a tutti. E’ ancora una volta Isaiah Thomas (27 punti) il direttore di un’orchestra che sa sempre come suonare: Brooklyn si consola con i 25 punti di Lopez, che diventa così il miglior marcatore nella storia della franchigia.

Golden State si ferma dopo 14 successi “in a row”: a stoppare la serie dei Warriors ci ha pensato Utah, che espugna la Oracle Arena 99-105 restando pienamente in corsa per il quarto posto a Ovest. Ma i Clippers non mollano: asfaltati 125-96 i Rockets, si decide tutto nell’ultimo turno.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi