Golden State cade anche a Chicago (87-94): seconda sconfitta consecutiva, non accadeva da 146 gare!

chicago golden state Diamo anzitutto un nome a quanto accaduto: epocale. Sì, perchè per la prima volta nell’era Kerr i Warriors sono incappati nella seconda sconfitta consecutiva. Dopo lo stop imposto da Washington al Verizon Center, ecco che a giustiziare i gialloblu di Oakland ci ha pensato Chicago: 94-87 e 31esimo successo stagionale per i Bulls.

Golden State sapeva che sarebbero sorte delle difficoltà senza Kevin Durant, costretto ai box per infortunio (ne avrà per circa 4 settimane), ma probabilmente non immaginava di averle subito, e così grosse. La prestazione dei vicecampioni in carica è stata davvero di basso livello, con un 6/30 dall’arco: a dimostrazione della scarsa vena degli uomini di Kerr c’è il 10/27 dal campo di Steph Curry e i soli 13 punti di Klay Thompson.

Al contario, i Bulls si godono uno splendido Jimmy Butler (22 punti e tantissimo lavoro in difesa) visibilmente entusiasta per la bella vittoria. Ma il top player dei Bulls ha potuto avvalersi di un aiuto preziosissimo: quello di Bobby Portis, capace di mettere a segno 17 punti e 13 rimbalzi.

Chicago non aveva giocato un gran primo tempo, ma nella ripresa è riuscita a ribaltare le sorti del match. Dopo 146 partite, Golden State ‘riassapora’ il gusto amaro della doppia sconfitta. 

Solo 7 punti per Marco Belinelli e Charlotte va ko a Phoenix (120-103), nonostante i 26 punti di Kemba Walker. Pessimo ultimo periodo degli ospiti, che totalizzano solo 12 punti.

E’ opinione diffusa che OKC dipenda quasi esclusivamente da Russell Westbrook. Ed è davvero difficile smentire questa tesi, visto che il top player di Oklahoma fa quasi sempre il fenomeno, ma non è sempre sufficiente per portare a casa la vittoria. Come ieri: 45 punti, 4 assist e una continua spina nel fianco per la difesa di Portland, che però alla fine la spunta 114-109. Anche a grazie ai 33 punti di un altro grande giocatore come Damian Lillard: è lui nel finale, dalla lunetta, a regalare il successo ai padroni di casa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi