Golden State in finale da imbattuta, Curry: “Metteremo fine al divertimento dei Cavs”

steph curry cavs Sedici anni. Tanto è passato dall’ultima volta che una squadra è riuscita a raggiungere le Finals senza perdere nemmeno una gara nei playoff. L’ultima impresa l’avevano realizzata i Los Angeles Lakers nel 2001, prima di perdere gara 1 in finale contro Philadelphia. Sconfitta che poi risultò indolore, perchè i gialloviola infilarono 4 successi consecutivi e si presero l’anello.

Dopo 16 anni, è Golden State a riuscire nell’obiettivo: Finals conquistate senza nemmeno un passo falso. Ironia della sorte, in quei Lakers giocava un certo Tyronn Lue, oggi head coach dei Cleveland Cavaliers che contenderanno il titolo ai Warriors per il terzo anno di fila.

Dodici vittorie su dodici per i gialloblu di Oakland, che non hanno nessuna intenzione di fermarsi. Fa ancora male il ricordo dell’incredibile sconfitta nella finale 2016, con i Cavs capaci di rimontare da 1-3 a 4-3: Golden State aspetta da un anno di potersi vendicare con LeBron e soci.

E’ proprio uno dei giocatori chiave dei Warriors, Steph Curry, a lanciare un messaggio ‘intimidatorio’ nei confronti di Cleveland: lo “Splash Brother” avvisa i Cavs che la giostra ‘sta per finire’.

“Sembra che i Cavaliers si siano divertiti molti in questi playoff, e ora sta a noi far finire questo divertimento – ha detto Curry a Kyle Boone di Cbs Sports, che tuttavia non dimentica le enormi qualità degli avversari – Chiaramente tutti sanno cosa possono fare LeBron James e Kyrie Irving in un campo di basket. Sappiamo bene qual è il loro stile di gioco. Oltre alle qualità dei singoli, sembra che abbiano anche un’ottima chimica di squadra, e che siano in un ottimo momento”.

Dall’altra parte, Kevin Love rifiuta l’etichetta di ‘sfavoriti’: “Siamo noi i campioni in carica – tuona il 28enne di Santa Monica – Vogliamo ripeterci, e tutti siamo consapevoli di quanto sarà difficile. Useremo tutto questo come motivazione extra, credo che abbiamo le stesse chances di Golden State di potercela fare”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi