Golden State, contro Memphis buona la… terza. Vola Miami: 13 vittorie di fila!




golden state memphis Era difficile immaginare che Memphis sarebbe riuscita a battere tre volte su tre Golden State. E infatti, dopo le due sorprendenti vittorie, i Grizzlies si sono arresi dinanzi allo strapotere Warriors (107-122). Protagonista della serata è Draymond Green, che mette a segno solo 4 punti ma riesce nell’impresa di totalizzare ben 10 recuperi (nuovo record per la franchigia), oltre a 12 rimbalzi e 10 assist: una tripla doppia tutta ‘speciale’ per l’ala grande di Golden State.

I gialloblu di Oakland difendono molto bene e fin dal primo quarto fanno capire a Memphis che sarà una serata diversa rispetto alle due che hanno visto esultare la franchigia del Tennessee. Thompson è praticamente immarcabile (36 punti), mentre Kevin Durant, Steph Curry e Igoudala (64 punti in tre) mandano più volte in crisi la retroguardia dei Grizzlies.

Gli ospiti, sempre più corazzata in questa regular season, vanno sul +13 alla fine del primo tempo: vantaggio che aumenterà fino al +23 di metà terzo quarto. Memphis prova a reagire e a restare aggrappata al match sfruttando la verve di Conley (vicino alla doppia doppia con 20 punti e 9 assist), ma GS tiene gli avversari a distanza di sicurezza e si aggiudica il match senza affanni. Ora la testa è alla sfida con i Thunder, e alla prima volta di Kevin Durant alla Chesapeake Energy Arena da avversario.

Miami è un rullo compressore: 13esima vittoria consecutiva per gli Heat, che espugnano anche il parquet dei Nets (99-108). Un successo non roboante, quello della truppa di coach Spoelstra, ma sufficiente per proseguire la straordinaria striscia positiva. Agli ospiti manca Waiters, ma James Johnson (season high di 26 punti), Dragic (21) e Tyler Johnson (18) fanno del loro meglio per sopperire all’assenza. Brooklyn (30 punti di Lopez) incassa così il 12esimo ko di fila. 

Riprendono a correre i Wizards, che riscattano la sconfitta contro Cleveland e tornano a far valere la legge del Verizon Center. Indiana va al tappeto (112-107) nonostante i 31 punti di Paul George.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi