Golden State – New Orleans prima semifinale a Ovest. Sixers al secondo turno

golden state




Golden State chiude la pratica. I campioni in carica liquidano San Antonio con un netto 4-1 e volano in semifinale di Conference, dove affronteranno i brillanti New Orleans Pelicans, che hanno strapazzato Portland (4-0). Dopo il passo falso in Texas, che aveva riacceso qualche timidissima speranza negli Spurs, i gialloblu di Oakland si sono imposti in gara 5 (99-91), guadagnandosi così l’accesso al secondo turno.

Tuttavia, gli “Speroni” abbandonano i playoff a testa alta. Ginobili e soci non potevano davvero fare di più: troppo pesante l’assenza di un elemento fondamentale come Kawhi Leonard, a cui si è aggiunto il forfait di coach Popovich a causa della morte della moglie Erin. San Antonio è stata guidata con grande intelligenza da Ettore Messina, ma l’ambiente era chiaramente condizionato. E poi, di fronte, c’era semplicemente la squadra più forte.

San Antonio ha messo comunque in campo tutto il suo orgoglio, arrivando anche a spaventare il pubblico della Oracle Arena. Aldridge (30 punti e 12 rimbalzi) gioca il suo miglior match in questa serie, e nell’ultimo quarto gli Spurs rimontano una gara che i Warriors sembravano controllare agevolmente. A meno di un minuto dalla sirena gli ospiti sono a sole due lunghezze: ci pensa Kevin Durant a ricacciare indietro gli Spurs, prima che Bertans e Gay falliscano i tentativi di nuovo riavvicinamento.

Chiude ogni discorso anche Philadelphia, che si sbarazza di Miami in 5 gare. I Sixers volano in semifinale di Conference (dove incontreranno una tra Celtics e Bucks) grazie al successo ottenuto ieri sera al Wells Fargo Center: 104-91 per la truppa di Brown, che gioca un eccellente terzo quarto e non lascia scampo agli Heat. Nel finale Miami ha provato la rimonta disperata, ma Belinelli (11 punti) e Redick (27) mettono al sicuro il passaggio del turno per i padroni di casa.

Boston torna avanti nella serie. Dopo due sconfitte nei due match a Milwaukee, gli uomini di Stevens sconfiggono i Bucks al TD Garden (92-87, 22 punti e 14 rimbalzi per Horford) e si portano sul 3-2. Alla franchigia del Wisconsin non bastano i 23 punti di Middleton e la tripla doppia solo sfiorata da Antetokoumpo (16+10+9).




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi