Golden State vince anche a Brooklyn (118-111). Super DeRozan, Toronto batte Washington

golden state brooklyn




L’altra sera c’era voluta una grande rimonta per avere ragione di Philadelphia. Stavolta Golden State mette le cose in chiaro fin da subito, prendendo facilmente il largo contro Brooklyn salvo poi subire il ritorno dei padroni di casa nel finale, forse anche a causa di un grande dispendio di energie nel corso della gara.

Sta di fatto che i Warriors sono riusciti a centrare l’ottavo successo nelle ultime nove partite. La vittoria sul parquet dei Nets (118-111) arriva anche senza uno come Kevin Durant, fermo ai box per problemi ad una caviglia. Al suo posto, Kerr ha inserito in quintetto Casspi, ma il coach dei gialloblu di Oakland ha trovato i colpi risolutivi nel solito Steph Curry: lo “Splash Brother” è il dominatore della scena al Barclays Center con 39 punti e 11 rimbalzi, praticamente la sua miglior prestazione stagionale, che rischiava di venire compromessa a tre minuti dalla fine, quando Curry è costretto a uscire per falli lasciando GS in balia del tentativo di rimonta dei Nets.

Sì, perchè i campioni in carica hanno vissuto lo stesso copione di sabato sera a Philadelphia, ma al contrario. Dopo un primo tempo stellare, chiuso sul 64-42, anche nel terzo quarto nulla sembrava poter compromettere il successo degli ospiti, saliti a +28. Ma minuto dopo minuto, Brooklyn mette dentro una serie di triple che fanno tornare Kilpatrick e soci addirittura a -4. Ci pensa Thompson a infilare due bombe da fuori e a sigillare l’ottavo successo in nove gare per Golden State.

Ottimo momento anche per Toronto, che trova la quarta vittoria consecutiva. I Raptors sconfiggono i Wizards (100-91) privi di John Wall: i canadesi, trascinati da un super DeRozan (33 punti e 6 assist), fanno loro la gara nell’ultimo quarto, quando Washington crolla fisicamente. Detroit espugna Minnesota 97-100, mentre i Lakers confermano di trovarsi più a loro agio allo Staples Center: schiantati i Denver Nuggets (127-109) con la seconda tripla doppia in carriera di Lonzo Ball.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi