Golden State vince anche senza Durant: 110-95 ai Pelicans. Indiana-Boston 98-108

golden state pelicans




La gara di ieri per Golden State si preannunciava ricca d’insidie. Non solo perchè i Pelicans arrivavano da tre vittorie consecutive e di conseguenze con il morale alle stelle, ma anche per la forzata rinuncia a Kevin Durant, costretto a saltare anche il match contro New Orleans per un problema alla caviglia sinistra. Prima di scendere in campo, c’era stata in tal senso la dichiarazione pungente di coach Kerr, che aveva ‘pizzicato’ la Lega sul fatto di aver dovuto mettere necessariamente in campo Durant contro Oklahoma anche se le sue condizioni erano già precarie.

Poi è partito lo spettacolo alla Oracle Arena, con New Orleans che ha fatto capire subito di essere in salute. Il primo quarto è tutto di marca Pelicans, con la difesa di Golden State che non riesce a tenere Jrue Holiday, mentre Curry sembra stranamente impreciso. A tenere in piedi i campioni in carica ci pensa l’altro “Splash Brother”, Klay Thompson, ma coach Kerr sa che può affidarsi anche alla sua ottima panchina. Già nel secondo quarto il +14 guadagnato dai Pelicans va lentamente sbriciolandosi sotto i colpi dei Warriors, che impattano 53-53 all’intervallo.

E’ nel terzo periodo che si accende Steph Curry: 14 punti per l’MVP 2016 e New Orleans che non riesce più a reagire. Nell’ultima frazione i Warriors volano sul +16 e commettono il classico errore: il ‘rilassamento’ fa rientrare i Pelicans fino al -6, prima del break targato Curry e Green che fissa il punteggio sul 110-95.

Boston ricomincia a mettere vittorie in fila. Quella di ieri a Indianapolis (98-108) è la 18esima affermazione nelle ultime 19 gare: a spingere i Celtics verso il successo sono i soliti Irving (25 punti) e Horford (21 punti e 6 assist). Oklahoma crolla ancora: stavolta a giustiziare i Thunder sono i Dallas Mavericks (97-81), che conquistano così la terza vittoria nelle ultime 4 gare. Houston schianta New York (117-102, 37 punti di Harden) mentre Philadelphia, nonostante il problema al gomito che costringe Simmons ai box, coglie il terzo successo consecutivo a spese degli Orlando Magic (130-111).




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi